Amazon: servizio Alexa inattivo in alcuni paesi | Tecnologia

Chi ha notato che Alexa lo stava ignorando stamattina può stare tranquillo: il loro dispositivo non è rotto. L’assistente vocale di Amazon si è bloccato, indeterminato e il sistema si è bloccato. Alexa ha smesso di funzionare in alcuni paesi dalla prima ora. L’interruzione fu breve: prima delle 12 era di nuovo a pieno regime.

La prima conferma da parte dell’azienda è arrivata sotto forma di tweet: “Sì, posso confermare che il nostro ufficio tecnico è già al lavoro per risolvere il problema! Grazie mille per la segnalazione, a presto!”, ha risposto l’account @AmazonHelp a un utente italiano.

Dopo mezzogiorno, dopo che l’incidente è stato risolto, Amazon ha rilasciato una dichiarazione ufficiale. “Durante questa mattina abbiamo riscontrato un problema che ha influito sulla capacità di alcuni client Alexa di interagire con il servizio. Il servizio Alexa funziona normalmente”, si sono limitati a dire, senza fornire dettagli sulla causa dell’incidente.

ragnatela rilevatore di fondo, specializzato nel monitoraggio e nella segnalazione di guasti nel funzionamento di grandi piattaforme, ha confermato che nel caso di Alexa il problema non è solo la Spagna. Le notifiche di problemi operativi sono salite alle stelle prima delle otto del mattino.

Il bug ha interessato Amazon Echo (altoparlanti fisici) e applicazione da Alexa. Quando chiede all’assistente cosa sta succedendo, dice all’utente che non può fornire altri servizi oltre alla gestione dei dispositivi domestici. Non disse che tempo sarebbe stato o che traffico avrebbe trovato uscendo di casa, ma poteva accendere le luci o accendere la musica.

Dopo che il problema è stato risolto, Alexa ha dato una risposta diversa quando gli è stato chiesto: “Mi sono sentito davvero giù questa mattina dopo una sessione molto estenuante con il mio tutor di tutoraggio”.

Prodotto iconico di Amazon

L’Alexa Assistant non è un prodotto che porta grande valore ad Amazon (che è riservato ad AWS, la società del gruppo focalizzata sul cloud computing), ma gli ha permesso di posizionarsi negli anni come riferimento nel campo dell’intelligenza artificiale. .

Amazon ha scioccato il mondo nel 2014 con un lancio rivoluzionario. Lo ha chiamato Amazon Echo e ha lanciato una nuova categoria di prodotti: gli assistenti vocali. Alexa è il nome dato alla voce del servizio, che era femminile fin dall’inizio.

Supportato da un complesso sistema di intelligenza artificiale, Alexa è in grado di riconoscere le istruzioni dell’utente e continuare ad apprenderle. Puoi riprodurre brani, leggere notizie, cercare in Internet… Questo sistema è cresciuto enormemente dal suo lancio. È in grado di funzionare in spagnolo dal 2018 e ha recentemente rilasciato una versione per auto.

I detrattori di questo assistente vedono in Amazon Echo e altri prodotti simili un microfono che registra permanentemente le nostre vite più private. Alexa si attiva quando dici “Hey Alexa”. Ma affinché il sistema sapesse quando è successo, doveva prestare attenzione a tutto ciò che veniva detto nella stanza.

Un’altra lamentela ricorrente riguarda uno spiacevole incidente che ha coinvolto un assistente Amazon. L’ultimo è consiglio a una bambina di 10 anni di toccare la presa con una moneta. Alexa ha risposto che quando la bambina ha chiesto alla sua amica virtuale di farle una “sfida da fare”. Alexa ha trovato la sfida su Internet. Secondo i responsabili dell’azienda, Amazon ha aggiornato il sistema in modo che non accadesse più nulla di simile.

Puoi seguire EL PAÍS TECNOLOGÍA all’indirizzo Facebook voi Indonesia oppure registrati qui per riceverci bollettino seminale.

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.