Anche la nuova Porsche 911 GT3 R ‘appare’ alla 24 Ore di Spa

24 Hour Spa è l’evento più importante dell’anno in orbita GT3. Lo conoscono bene alla Ferrari, che ha portato l’azienda italiana a presentare la sua nuova 296 GT3 nell’ambito della 74a edizione. E lo hanno anche chiaramente tra i loro rivali e mostrano repliche con sapori tedeschi. A poche ore dalla premiere della GT3 italiana, Porsche Motorsport ha presentato la nuova Porsche 911 GT3 Run modello che entrerà in competizione anche nel 2023. Per l’occasione la GT3 di Stoccarda ha sfoggiato una livrea nera con dettagli rossi.

Porsche Motorsport ha annunciato qualche settimana fa la creazione di una nuova versione della sua GT3 basato sulla generazione 992 delle Porsche 911 strade. La filiale sportiva del marchio, infatti, ha anche condiviso le prime immagini della sua nuova vettura da corsa. Tuttavia, è stato solo alla 24 Ore di Spa che la nuova Porsche 911 GT3 R è stata vista in tutto il suo splendore. GT3 con particolare attenzione all’affidabilità e alla migliore guidabilità piuttosto che la performance stessa, poiché la “BoP” regola il livello di competitività.

Il frutto di questa visione, la Porsche 911 GT3 R ha campo di rotazione utilizzabile più ampio che consente un comportamento più nobile, oltre a presentare un’aerodinamica rivista che consente all’auto di essere più stabile nella guida e una migliore manutenzione degli pneumatici. Tuttavia, ciò non gli ha impedito di nascondersi all’interno Motore a sei cilindri boxer da 4,2 litriL’elica nella disposizione posteriore ha il 5% di capacità in più rispetto all’attuale motore Porsche GT3. Il blocco è collegato a un cambio sequenziale a sei marcegià utilizzato nella Porsche 911 GT3 Cup.

Mettendo da parte questo motore, con potenza 565 cv e un’inclinazione di 5,5 gradi per fare spazio al diffusore, la nuova Porsche 911 GT3 R ha alcuni spunti di design molto distintivi. Senza andare oltre, il suo sguardo. La nuova GT3 di Stoccarda installa fari a LED con tecnologia “collimatore”., che è stato utilizzato anche nella Porsche 963 LMDh. Anche lo spoiler posteriore e il diffusore offrono immagini riconoscibili per questo modello installare la sospensione a doppio braccio oscillante nella parte anteriore e “multilink” nella parte posteriore.

Gli stessi responsabili di Porsche Motorsport lo ammettono La nuova 911 GT3 R è stata progettata per soddisfare le esigenze più diverse, perché la vettura gareggerà nelle mani del pilota e del team ufficiali, ma anche del pilota amatoriale e del ‘customer team’. Alla fine, con l’allargamento dei regolamenti GT3 a una serie diversa, Questa Porsche 911 GT3 R è chiamata a lottare per la vittoria in un campionato molto vario come WEC, IMSA, GTWC Europe, IGTC, DTM o ADAC GT Masters, tra gli altri, e in eventi come la 24 Ore di Le Mans, Daytona, Spa o il Nürburgring.

Foto: sport motoristici porsche

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.