Argentina e Italia firmano un accordo di cooperazione tecnologica satellitare

Presso la sede dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) a Roma, martedì 21 giugno 2022, Il presidente dell’Asi, Giorgio SaccocciaY direttore esecutivo e tecnico della Commissione nazionale per le attività nello spazio esterno (CONAE), Raúl Kulichevskycartello rinnovo del protocollo d’intesa per la piena operatività di SIASGEè costituito da costellazioni Argentina Satellite SAOCOMaccanto alla costellazione Satellite italiano COSMO-SkyMed.


Giorgio Saccoccia e Raúl Kulichevsky alla firma dell’accordo, con l’Ambasciatore argentino presso la Repubblica Italiana, Roberto Carlés.

Dal 2005 ASI e CONAE lavorano a questo importante sistema satellitare di osservazione della Terra con tecnologia radar, unico al mondo per la sua combinazione di radar in due bande, X e L.

In occasione di questo accordo, Daniel Filmus, Ministro della Scienza, Tecnologia e Innovazione della Nazione afferma “nella corsa per l’accesso allo spazio, vorrei sottolineare il ruolo del CONAE, che dal punto di vista dei satelliti osservativi, ha un ruolo molto importante. L’Argentina è l’unico Paese dell’America Latina che produce satelliti nazionali. Produce satelliti di scambio stranieri nel caso delle immagini.” satellite, perché commercializziamo le immagini in tutto il mondo. Il nostro paese è senza dubbio uno dei dieci paesi al mondo che è in grado di avere una propria politica satellitare, e che rappresenta un valore Anche se l’Argentina ha grandi circostanze storiche, dobbiamo continuare a rafforzare quella base”.

Raul Kulychevsky Ha sottolineato che “questo accordo riguarda il pieno funzionamento operativo della costellazione SAOCOM, che sebbene sia in corso da un anno, a causa della pandemia non abbiamo avuto l’opportunità di firmarlo personalmente” e ha aggiunto che “il rinnovo dell’accordo L’accordo definisce i termini e le condizioni di utilizzo del sistema satellitare che è stato completamente utilizzato in orbita, nonché l’aggiornamento delle politiche di gestione dei dati da parte di entrambe le parti e la loro distribuzione alle comunità di utenti di entrambi i paesi e alla comunità spaziale internazionale”.

La cooperazione tra Italia e Argentina nel campo dello spazio è iniziata nel 1992, con il contributo dell’ASI sin dalla prima missione spaziale del CONAE. Di Giorgio SaccocciaIl presidente dell’Asi, ha sottolineato che “la collaborazione tra Italia e Argentina nello spazio trova ora, nella fase più applicata delle due costellazioni poste nel sistema, un’altra conferma del valore delle relazioni tra i due Paesi, in ambito istituzionale, scientifico e industriale “.-

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.