Argentina e Italia stanno lavorando per ottenere una doppia cittadinanza elaborata più velocemente

Ministro dell’Interno, Wado Pietroha confermato che dal suo governo stanno analizzando le opzioni affinché l’Italia possa prendere le misure appropriate accelerare il processo di cittadinanza italiana per l’Argentina che hanno antenati di quel paese.

Il funzionario era in Italia, dove ha incontrato la sua collega Luciana Lamorgese presso la sede del Ministero dell’Interno, Sicurezza e Immigrazione italiano e hanno discusso di questioni di legalizzazione. certificato di stato civile in formato digitale presentato da chi è interessato a trattare documenti nel comune italiano per provare di avere parenti italiani.

Wado Pedro con Luciana Lamorgese

Per risolvere il problema, i due funzionari hanno raggiunto un accordo “Conformazioni della tabella tecnica che potranno individuare, a breve termine, soluzioni compatibili”. Lo ha annunciato il Paese europeo in un comunicato, mentre De Pedro lo ha fatto sul suo account Twitter ufficiale.

“In un incontro con la mia collega italiana, Luciana Lamorgese, abbiamo discusso di un’agenda comune. E siamo anche d’accordo su campioni di lavoro per facilitare la procedura per gli argentini con cittadinanza italiana“, Egli ha detto.

Doppia cittadinanza italiana

Si stima che le azioni intraprese congiuntamente dai due paesi siano il risultato di grande miglioramento del documento legata alla doppia cittadinanza emersa negli ultimi anni. Secondo Infobae, lo stesso numero di procedure che prima erano state richieste in un anno, ora si verificano in un mese.

Le richieste dei cittadini che l’Argentina vuole elaborare sono così grandi che in alcuni casi le domande non possono nemmeno essere presentate perché non c’è una scadenza. Ora, sta cercando di accelerare il processo in modo che questo venga ripristinato.

D’altra parte, De Pedro e Lamorgese hanno anche discusso altri argomenti di interesse globale, tra cui La guerra della Russia con l’Ucrainache è stato creato per quasi un mese e mezzo e ha già superato i 4 milioni di profughi a seguito dell’invasione delle forze di Vladimir Putin nel Paese di Volodimir Zelensky.

In sede è poi intervenuto il ministro dell’Interno Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO)dove parla delle azioni che il governo nazionale ha intrapreso per lo sviluppo delle regioni più produttive in Argentina.

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.