Cambiamento climatico: gli incendi nell’Europa meridionale continuano a bruciare – Intrattenimento

Nel frattempo, il numero di morti per calore è in aumento. In Spagna, con circa 47 milioni di abitanti, da domenica scorsa sono morte 360 ​​persone a causa delle alte temperature, ha detto sabato il quotidiano “La Vanguardia”, citando l’agenzia sanitaria statale Carlos III. segnalato a Madrid. In Portogallo, con una popolazione di dieci milioni di abitanti, tra il 7 e il 13 luglio sono stati contati 238 decessi in più rispetto a periodi comparabili degli anni precedenti, ha riferito l’agenzia di stampa statale Lusa. Questa morte sarà associata a un caldo estremo.

Fuga dal fuoco verso il mare

Nella località balneare di Bibione, nell’Adriatico settentrionale, i turisti sono fuggiti in mare a causa di incendi boschivi e sono stati soccorsi dalla guardia costiera. Secondo quanto riportato dai media, l’incendio in una zona frequentata dai turisti tedeschi è scoppiato venerdì pomeriggio. Quando è stato chiesto sabato, la guardia costiera inizialmente non è stata in grado di confermare se i tedeschi fossero tra quelli salvati. Diversi vigili del fuoco ed elicotteri antincendio hanno spento l’incendio al confine tra il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia. Sabato sono riprese le operazioni.

Il video mostra come il fuoco divora gli alberi e il fumo denso sale nel cielo, che può essere visto da miglia di distanza. “Ci auguriamo che non venga revocato nelle prossime ore, ma non deve mancare nessuno”, ha detto all’Ansa il vicesindaco di San Michele al Tagliamento, Pierluigi Grosseto. La polizia sta indagando sulla causa dell’incendio. A causa della siccità, Grosseto disse che era possibile che l’incendio potesse accendersi da solo. Le truppe hanno spento quattro fuochi.

A causa dell’estrema siccità, i vigili del fuoco stanno attualmente combattendo incendi boschivi e boschivi in ​​Italia a livello nazionale. Nel comune di Gereut (Frassilongo) in Trentino, nel nord Italia, 90 vigili del fuoco, due elicotteri e due aerei dei vigili del fuoco hanno risposto a un incendio boschivo su una superficie di circa 70 ettari. Sabato sono proseguiti i vigili del fuoco. La protezione civile ha avvertito di non avvicinarsi all’area. In Sicilia e in Sardegna imperversavano incendi boschivi e boschivi e per combatterli sono stati utilizzati aerei antincendio.

Tale è la situazione in Grecia

Attualmente in Grecia si registrano decine di incendi boschivi ogni giorno. Mentre la maggior parte degli incendi può essere estinta in tempi relativamente brevi, alcuni possono davvero sfuggire al controllo. La ragione principale di ciò è il vento, che soffia quasi come un uragano su gran parte del paese e spinge oltre il fuoco e le scintille. Le autorità hanno fatto appello alle persone a non gestire gli incendi all’aperto in nessuna circostanza.

Grande incendio boschivo a Creta, che era stato considerato sotto controllo, si è riacceso sabato pomeriggio. I forti venti hanno provocato un incendio vicino al villaggio di Agios Vasilios, a sud della città portuale di Rethymnon. Le case hanno dovuto essere evacuate di nuovo, come riportato dai media greci. Recentemente, 132 vigili del fuoco con 40 camion dei pompieri sono stati schierati per far fronte all’incendio e gli elicotteri dei vigili del fuoco hanno supportato i vigili del fuoco dall’alto. Sabato è scoppiato un altro incendio a Creta, vicino alla città portuale di Heraklion.

Sulla costa atlantica francese a sud di Bordeaux, dopo giorni di spegnimento, c’è la speranza che uno dei due grandi incendi si plachi. La prefettura del dipartimento della Gironda ha annunciato all’inizio di sabato che l’area bruciata vicino a Teste-de-Buch non era aumentata durante la notte. Tuttavia, l’incendio non può ancora essere controllato e c’è un alto rischio di un altro incendio.

Diversa la situazione con il secondo grande incendio boschivo nell’area. Gli incendi a Landiras hanno bruciato di notte oltre 1.000 ettari di terreno. La situazione è rimasta sfavorevole, i venti hanno portato il fuoco a sud-est. I vigili del fuoco sono in servizio da martedì per spegnere due grandi incendi boschivi. In totale sono stati distrutti più di 9600 ettari di terreno. A scopo precauzionale, oltre 12.000 persone sono state portate in salvo dalle loro case o dai loro luoghi di villeggiatura.

Record di temperatura nel Regno Unito

Dato il record di temperatura previsto in Gran Bretagna, sabato si è svolta la squadra nazionale di crisi (Cobra). Il servizio meteorologico del Met Office del Regno Unito aveva precedentemente emesso per la prima volta allerte meteorologiche rosse per parti del paese a causa del caldo. Temperature fino a 40 gradi sono previste in gran parte del Regno Unito tra Londra e Manchester lunedì e martedì della prossima settimana. Il precedente record di temperatura era di 38,7 gradi ed è stato misurato a Cambridge nel 2019.

Una persona è morta in un incendio boschivo in Marocco. Nel frattempo, centinaia di residenti della regione settentrionale sono stati salvati dalle fiamme in diversi villaggi, ha riferito sabato la stazione televisiva Al-Jazeera. Gli incendi boschivi imperversano da giorni vicino alla città costiera di Larache, tra gli altri, come riportato dal portale di notizie marocchino Hespress.

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.