Cambio di “pagine” sulle ferrovie greche, con “finezza” italiana

Di Fotis Fotinos

TRAINOSE (Italia) “rivelato”. Il 15 maggio partirà il nuovo treno ETR 470 sull’asse Atene-Salonicco.

Il percorso verrà eseguito in meno di 4 ore, con una stima fino a 3,5 ore dopo il completamento della rete.

TRAINOSE, che presto sarà rinominata, ha speso circa 47,5 milioni di euro per la ricostruzione della ferrovia, con l’obiettivo di migliorare l’esperienza di viaggio sulle rotte intercity più commerciali.

Nuove caratteristiche del treno, configurazione dell’itinerario

Il treno ETR470 ha nove carrozze, una delle quali è un ristorante e bar, tre carrozze di prima classe e quattro carrozze di classe economica.

Ogni treno può trasportare più di 600 passeggeri, con funzionalità avanzate come la segnalazione ETCS, la connettività Wi-Fi e un sistema di informazioni sui passeggeri (PIS).

La prima linea del treno del mattino ETR 470 partirà dalla stazione di Atene alle 07:22 con una fermata a Larissa alle 09:58 e arriverà alla stazione di Salonicco alle 11:20.

La prossima rotta ETR 470 partirà dalla stazione di Atene alle 17:22 con una fermata intermedia a Larissa alle 20:00 e arriverà alla stazione di Salonicco alle 21:21.

Rispettivamente, la prima tratta mattutina del treno ETR 470 partirà dalla stazione di Salonicco alle 07:08 con una fermata a Larissa alle 08:09 e arriverà alla stazione di Athena alle 11:03.

Infine, il prossimo percorso partirà dalla stazione di Salonicco alle 17:08 con una fermata intermedia a Larissa alle 18:08 e arriverà alla stazione di Athena alle 21:04.

La licenza ferroviaria è “avventurosa”

I primi treni ETR 470 sono arrivati ​​in Grecia nel gennaio 2021, ma sono stati certificati dall’Autorità di regolamentazione ferroviaria quasi un anno dopo.

RAS ha svolto un esame approfondito della domanda presentata, sottolineando i punti problematici individuati, tra cui l’installazione di un sistema di dispersione delle sabbie nei due motori.

A seguito della presentazione di tutti i documenti aggiornati da parte di Trenitalia e TRAINOSE, la RAS ha dato il via libera a febbraio al primo permesso ferroviario e ad altri tre a marzo.

Si segnala che TRAINOSE appartiene, dal 2017, al gruppo italiano FS, con la capogruppo della controllata FS, Trenitalia.

Successivamente TRAINOSE ha acquisito l’ex EESSTY e pochi giorni fa è stata incaricata di rilevare la linea ferroviaria rimasta sterile per 10 + 5 anni per 50 milioni di euro l’anno.

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.