Colpo di fondi attivisti di Elliott grazie allo ‘scudetto’ vinto dal Milan | Affare

Il successo in campo del Milan si è esteso al suo proprietario, Elliott Advisors. Dana Paul Singer, noto per le sue campagne aggressive, venderà i campioni di Serie A al gruppo di venture capital statunitense RedBird per 1,2 miliardi di euro. Questa è una buona cosa per un club che soffre di perdite croniche. L’acquisto da parte di Elliott del Milan è sembrato sempre casuale. Il cantante è arrivato al club nel luglio 2018 dopo che l’oscuro uomo d’affari cinese Li Yonghong ha mancato alla promessa di prestito contro la squadra italiana, appena un anno dopo aver completato la sua acquisizione da 740 milioni di euro da Berlusconi.

Per Elliott, gestire il Milan non è un compito facile. Il club era in rosso quando i fondi statunitensi hanno preso il sopravvento, accumulando una perdita di 126 milioni di euro nel 2018. Elliott ha dovuto iniettare circa 410 milioni di euro negli anni successivi per tenere sotto controllo il debito. Nel frattempo, le restrizioni imposte agli eventi sportivi in ​​diretta durante la pandemia hanno avuto un impatto sulle entrate. Tuttavia, con Singer al timone, il Milan ha tagliato la spesa per i giocatori e ha comunque vinto il suo primo scudetto in 11 anni, assicurandosi un redditizio posto in Champions League nel processo.

Questo potrebbe spiegare il generoso prezzo pagato da RedBird, i cui altri investimenti includono il Liverpool FC e il proprietario della squadra di baseball dei Boston Red Sox Fenway Sports, anche se l’AC Milan era ancora in perdita lo scorso anno. La valutazione di 1,2 miliardi di euro equivale a quasi cinque volte le entrate del Milan. È quasi il doppio delle 2,5 volte che i rivali locali della Juventus stanno vendendo.

Questo finale significava che Elliott poteva andarsene senza dover affrontare l’abbandono dei suoi stessi investitori. Ipotizzando un esborso totale di oltre 740 milioni di euro, tenendo conto dell’indebitamento aggiuntivo e degli apporti di capitale, è probabile che il fondo statunitense guadagni un tasso di rendimento interno di circa il 16%. Tuttavia, la vendita a RedBird non è stata un completo addio. Elliott manterrà una quota di minoranza nella squadra italiana. Data la strana storia del club e il futuro incerto, questa è una dimostrazione di lealtà duratura.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: BREAKINGVIEWS.REUTERS.COM L’autore è editorialista di Reuters Breakingviews. Le opinioni sono tue. La traduzione è responsabilità di EL PAÍS

Conosce profondamente tutte le facce della medaglia.

cliente

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.