Come funziona il QR di sicurezza per i turisti che visitano la città | Notizie | Città di Buenos Aires

I codici QR sono strumenti di sicurezza che forniscono l’accesso a micrositi che consentono, tra le altre cose, di chiamare i servizi di emergenza sanitaria o effettuare segnalazioni online (anonimi o identificati).

Inoltre, offre anche le principali attrazioni turistiche della Città tramite un pulsante che porta al sito ufficiale Agenzia del Turismo.

Allo stesso modo, i viaggiatori possono accedere a un elenco di suggerimenti per viaggiare sicuri e chattare Polizia Turistica 24 ore su 24, tutti i giorni, attraverso una guardia permanente che opera in Questura del Turismo (Avenida Corrientes 436).

In totale, oltre 14.500 codici sono stati distribuiti dal Comune nei principali centri di trasferimento, stazioni della metropolitana, hotel, centri commerciali, mostre, ristoranti, musei, consolati, taxi e ambasciate.

Più di 14.500 codici sono stati distribuiti dal Comune


foto di GBA

Inoltre, il codice QR consente di scegliere tra le lingue spagnolo, inglese, portoghese, italiano e franceseed è disponibile in diverse versioni: una versione in acrilico con piedini di appoggio, una versione adesiva con adesivo per il fissaggio su vetri e/o finestre, e una versione multimediale di un video esplicativo per la visita di micrositi.

Dal canto suo, il reparto di Polizia Turistica ha una diffusione territoriale nei corridoi San Telmo, Recoleta, La Boca, Microcentro e Bus Turistico 0 e 2 fermate.

“Questo codice tende a facilitare tutte le esigenze dei turisti che vengono a visitare la città. Quando lo abbiamo presentato a dicembre dello scorso anno, lo abbiamo fatto davanti ad ambasciatori, consoli e rappresentanti della sicurezza di diverse ambasciate”, ha affermato Ministro della Giustizia e della Sicurezza, Marcelo D’Alessandro.

Ha anche aggiunto che l’intero Sistema di sicurezza globale della città, con schieramenti territoriali della Polizia, più di 10.000 telecamere di sorveglianza, lettori di targhe e tutta la tecnologia “è disponibile per la cura non solo dei vicini e dei vicini ma anche di coloro che ci visitano per turismo o tutti i giorni per lavoro”.

Attraverso la scansione è possibile accedere alle informazioni in spagnolo, inglese, portoghese, italiano e francese

Come funziona il QR di sicurezza per i turisti che visitano la città
foto di GBA

D’altra parte, Sottosegretario alla Prevenzione e ai Rapporti con i Cittadini in SicurezzaEduardo Petrini**, spiega: “Il QR code è uno strumento che abbiamo in mente per i viaggiatori e che hanno suggerimenti e uniscono le chiamate ai servizi di emergenza sanitaria in caso di emergenza”.

In linea con ciò, ha aggiunto: “I codici QR sono collocati nei terminal di trasferimento e in tutti i luoghi che sappiamo in anticipo dove i turisti possono viaggiare. È uno strumento semplice e solo scansionando il QR Code potranno entrare nel sito”.

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.