Conoscere i vigneti cileni: TerraMater, un’azienda familiare con tradizioni italiane in 32 paesi | Economia

Ricreare il Mediterraneo da un punto di vista culturale non è semplice, ma realizzabile. Con questo obiettivo in mente, TerraMater ha unito con successo la sua storia, tradizionale e moderna, per diventare uno dei vigneti più importanti del paese.

25 anni fa, Le tre figlie di José Cánepa hanno deciso di unire le forze per realizzare Madre Terra, un vigneto che si basa sull’idea di portare mediterraneo in Cile, come un modo per non dimenticare la sua eredità italiana.

Nel corso della sua storia, le aziende che hanno diversificato i loro prodotti includono: vino, olio d’oliva, emporio e strada per la loro vigna, ha fornito una spiegazione del processo produttivo che già sa coniugare il tradizionale con il moderno.

Come marchio di famiglia, TerraMater è diventato un vigneto di grande successo a livello internazionale, non solo per i suoi riconoscimenti, ma anche perché nel bel mezzo della pandemia è riuscito a mantenere affari con 32 paesi (tra cui Cina, Brasile e Giappone), mette in evidenza anche l’alto impatto che i canali di vendita online hanno sui comuni della nostra nazione. Madre Terra

In una conversazione con BioBioChile, Responsabile commerciale TerraMater, Catherine Wevar, ricordando che l’origine del vigneto è legata alla famiglia, alla terra e, soprattutto, alla memoria dell’autoctono italiano José Cánepa: “C’è una profonda connessione con la terra nella famiglia, con l’origine e il nome TerraMater che significa Madre Terra, quindi, ha perfettamente senso per tutti che si chiamerebbe così”.

Infatti uno dei campi dell’azienda si chiama Caperana, che è una città in Italia, nella regione Liguria, da dove proveniva il padre delle sorelle.

TerraMater Cantina Cilena

Nella sua recensione storica Wevar ricorda che “la vigna è nata nel 1996, sono passati 25 anni di storia. Nel nostro caso abbiamo una passione per la storia passata, per restituire spazio e uno stile di vita. Ecco perché siamo pionieri dello stile di vita mediterraneo, che promuove una vita di una dieta sana, dove l’olio d’oliva e il vino sono al centro”.

Ma per quanto importanti siano oggi le sue origini, dove, pandemie e tutto il resto, TerraMater continua ad essere un leader con una produzione diversificata, in diversi paesi.

TerraMater ha 3 vigneti. Il vigneto principale si trova sull’Isla de Maipo, nella Valle del Maipo, a 45 minuti da Santiago. È qui che si trova la casa TerraMater, vale a dire, la cantina, dove viene confezionato, etichettato e dove si può fare un giro o pranzare al ristorante Zinfandel e finire nella sala vendita del vigneto. Il cuore di TerraMater è a Maipo. A Curicó la famiglia possiede altri due vigneti, in uno di essi viene prodotto l’olio d’oliva”, ha detto Wevar.

Ma oltre a questo, c’è la visione e la missione del fondatore, dove i professionisti sottolineano che “per i nostri fondatori, abbiamo visto che i nostri prodotti, vino, olio d’oliva, pasta, salse e frutta, avevano senso per essere gustati in famiglia e oltre a ciò, oltre ad essere delizioso sulla lingua, è anche benefico per la salute. Tutto quanto sopra deriva dalle nostre tradizioni italiane applicate al nostro terroir”.

Madre Terra

Un mix di tradizionale e moderno

Ricreare il Mediterraneo da un punto di vista culturale non è semplice, ma realizzabile. Con quel destino, Madre Terra cerca di combinare la sua storia, tradizionale e moderna.

Restituire la tradizione, infatti, è diventata una parte settentrionale del suo lavoro, racconta il responsabile commerciale dell’azienda: “Quando si tratta della nostra produzione di vino, crediamo nei modi moderni di fare il vino e di restituire i sapori del passato. Un chiaro esempio è Chicha La Consentida, La Chicha Pituca”.

E aggiunge che “in questo prodotto si vede benissimo cosa significa vivere insieme, restaurare qualcosa di tradizionale e portarlo ad una moderna tecnica di vinificazione, trovando un equilibrio tra il tradizionale e il moderno. Questa chicha è chiarificata, dove si usa la tecnica della vinificazione in bianco”.

Come acquistare TerraMater

Sebbene TerraMater avesse implementato un canale di vendita online prima della pandemia, questo è stato rafforzato da un contatto più diretto con i propri clienti, creando così un Emporio virtuale che serve ad avvicinare le cantine ai loro consumatori di vino, oltre ad aggiungere altri canali di vendita come i negozi virtuali . AcquistaWeb.

I vini di TerraMater

Parallelamente, i negozi fisici si adattano alla vendita di tutti i loro prodotti, aumentando così il loro volume di vendita.

Sul prodotto, da lino spesso Sono quelli che ottengono una grande vista dai loro acquirenti. In questa linea rossa e bianca, Cabernet Sauvignon, che ha ricevuto il premio dalla sua nascita.

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.