Dalla Serbia via Montenegro all’Italia

Il pallanuotista serbo ha sconfitto il Montenegro nell’ultimo turno della fase a gironi alle Olimpiadi per 13:6 (6:1, 2:1, 3:2, 2:2). La squadra di Dejan Savi giocherà contro l’Italia nei quarti di finale, quella di Vladimir Gojkovic contro la Grecia. Il match per il piazzamento in semifinale è in programma il 4 agosto.

I gol per la Serbia sono stati segnati da: Filip Filipović tre, Nikola Dedovic e Duško Pijetlovi due ciascuno, Ordje Lazić, Milan Aleksić, Nikola Jakšić, Andrija Prlainovi e Stefan Mitrović uno ciascuno. I gol per il Montenegro sono stati segnati da: Aleksandar Ivović tre, Dušan Matkovi due, Aleksa Ukropina uno.

La squadra di Dejan Savi, pallanuotista serbo, ha iniziato bene la partita, la difesa era a livello quasi granitico, seguiti facili gol da transizione, quindi il tabellone è stato diretto da Nikola Dedovic (doppietta), Filip Filipovi, Dušan Mandić e Nikola Jakšić leggono 5 : 0.

Il Montenegro ha agito impotente e senza idee in entrambe le direzioni. Proprio alla fine del primo tempo, Dušan Matkovic è riuscito a realizzare un cinque punti che è stato respinto da Miroslav Perkovic. Ma già nell’attacco successivo Dusko Pijetlovic ha segnato per 6:1.

Già in quel momento era chiaro che il problema del vincitore era stato risolto, o meglio, era chiaro che il Montenegro aveva bisogno di un miracolo sportivo per ottenere un risultato positivo. I miracoli accadono nello sport, ma non questa volta.

Dopotutto, la Serbia lotterà per un posto in semifinale contro l’Italia, mentre il Montenegro sarà una delle migliori quattro squadre del Giappone, cercando di raggiungere la Grecia. L’altra coppia si conoscerà dopo il match tra Spagna e Croazia.

READ  Il pallanuotista serbo apre la World League contro l'Italia al Sabac

Come promemoria, nel gruppo A, il programma è noto: Grecia, Italia, Ungheria, Stati Uniti. Nel girone B si conferma la Serbia al terzo posto e il Montenegro al quarto. Resta da vedere chi si aggiudicherà il primo posto nel girone. Un punto per la pole position basta alla Spagna contro la Croazia.

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.