Dobrovskis a La Stampa: “Italia sotto controllo speciale, valutazione in autunno”

Il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dobrovskis, in un’intervista questo martedì al quotidiano italiano La Stampa, ha dichiarato che l’Italia entrerà in un regime di sorveglianza speciale a causa del suo enorme debito.

L’invasione russa dell’Ucraina ha avuto un impatto significativo sulle economie dei paesi membri dell’Unione Europea. L’Italia non fa eccezione, in quanto dovrebbe essere seguita “specialmente” da Bruxelles a causa del rallentamento economico. Dobrowski ha spiegato che il governo del primo ministro Mario Draghi “deve tagliare le spese” e sarà sottoposto a “una nuova revisione dei dati di bilancio” il prossimo autunno.

Riduzione dei costi

Le raccomandazioni europee chiedono all’Italia di limitare l’aumento della spesa, ma se così non fosse? “In questo momento non apriamo alcun processo”, ha detto Dobrowski a La Stampa, “ma torneremo a valutare la situazione in autunno e nella primavera del prossimo anno”.

C’è spazio, visto che l’Italia – come tutti gli altri Paesi europei – ha molto dovuto affrontare le conseguenze dell’invasione russa dell’Ucraina negli ultimi tre mesi: “Per i Paesi ad alto debito, l’attuale aumento del debito pubblico non dovrebbe superare il suo valore potenziale di crescita nel medio termine.” Ha aggiunto: “Nel caso dell’Italia, secondo le nostre stime, la media decennale è dello 0,4%. “La clausola consente agli stati di avere spazio di manovra in termini di spesa per investimenti, ma non di spesa corrente, che deve essere limitata”.

Piano di recupero

Dobrovskis fa riferimento anche al tema del Recovery Plan, con l’intensità delle riforme in corso nella politica italiana: tappe e obiettivi da raggiungere. I pertinenti finanziamenti dell’UE per la prossima generazione dipenderanno dal rispetto di questi risultati e obiettivi. “Quindi, ovviamente, in termini di sfumature delle varie riforme, gli stati hanno spazio per cercare di affrontare meglio questi problemi”.

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.