Donostia: Alfajores argentinos e Euskal Pastela en el corazn de Egia

Marianela Guardia ha viaggiato da San Luis, in Argentina, a Donostia con molta esperienza di pasticceria e tanta voglia di avviare un’attività in proprio dove si apprezzano le sue radici e anche quelle del suo partner Iker.

mArianela Guardia porta a Donostia dalla sua nativa Argentina “molta esperienza” nelle pasticcerie e nel servizio clienti e il desiderio di forgiare un futuro attraverso l’imprenditorialità. Conosce il suo compagno Iker e, essendo entrambi “molto avanzati”, decidono di avviare un’attività in proprio, la pasticceria Goxonela, in via Ametzagaña 33, a Egia.

Quando è arrivato a Donostia quattro anni fa, Guardia e colleghi hanno scelto di avviare un proprio progetto in un ambiente “di lavoro”, che ha risposto molto bene a un’offerta meticcia di questo imprenditore che si dichiarava “un imprenditore pasticcere e pasticcere per vocazione e lavoro “. professione. Cucino da quando avevo dodici anni”.

Non c’è dubbio, è necessario sfruttare la sua esperienza e il desiderio di mostrare tutto il background di Marianela, unito alla formazione informatica del suo partner, che si occupa della comunicazione e della gestione della rete.

Come farlo? Aggiungere. Con una dolce offerta che avanza una controproposta dall’Argentina oltre che dalle radici basche. “Siamo specializzati nella creazione di un mix di prodotti argentini e baschi. Preparo i prodotti in officina e li porto fuori tutti i giorni, soprattutto nei fine settimana”.

Anche se quando ha iniziato a lavorare è stato avvertito che “a loro non piace molto il sapore dolce qui”, ha fatto in modo che la sua preparazione con l’ingrediente principale dulce de leche ricevesse un’ottima risposta. “Sono rimasto davvero sorpreso, perché gli è piaciuto molto. La gente l’ha provato e si è emozionato e ho già un vero fan delle alfajores. In generale, la risposta è stata molto buona”. E funge da ambasciatore di questo mix di sapori solo per quattro mesi.

E cosa sono gli alphajores? “Il coperchio degli alfajores è come due biscotti con vari tipi di pasta. Li riempio di dulce de leche, della frutta, immersi nel cioccolato fondente o bianco, glassati… Ci sono molte varianti.”

Cupcakes, biscotti, torte di tutti i colori e gusti… “Qui vengono diverse tipologie di clientela, da quella più tradizionale a quella più vivace”. E hanno una scelta, perché Guardia sta cambiando. “La scorsa settimana ho preparato le meringhe cotte, che sono famose Pavlova, e il cliente ha catturato la loro attenzione e me l’hanno chiesto. È per questo che sono qui, per spiegare”.

Quel desiderio ti prenderà, perché l’offerta è molto ampia. “Per il fine settimana preparo più di quindici tipi di torte.” Nel menu proposte “tipicamente argentine” e altro ancora. “Ho provato diversi tipi di cheesecake, da quella signature a base di brownie, con Oreo, con fragole e cioccolato bianco, con il tiramisù ea Natale l’ho fatta con i canditi”.

L’elenco è quasi infinito. “La torta di pere con uvetta e noci ha avuto molto successo e ho fatto anche torte di mele in stile più tedesco e austriaco. Quando me lo hanno chiesto ho spiegato che ho sangue italiano e austriaco. Mia nonna è austriaca e ha fatto la torta, anch’io faccio Banana split, più argentini, ma anche dolci baschi, dolci della foresta nera, ecc. Sto cercando di andare oltre il convenzionale e dare più opzioni”.

Un altro prodotto molto richiesto e la Guardia aggiunge alla possibilità sono i brownies, che fa con dulce de leche, Oreo, arachidi o pasta di cioccolato e, ammette, “la gente è incoraggiata”, come fa con le porzioni di Frolan con dolcezza di mela cotogna, origine L’Italia e in Euskadi, dove il palato è molto abituato alla mela cotogna, è ben accolta. “Ci adattiamo all’eredità dei nostri antenati”, abbonda.

Ci sono molti indizi che a Goxonela trovino le radici argentine del proprietario, ma in primo piano ci sono gli alfajores. “Molte persone passano attraverso le vetrine, le vedono ed entrano, perché a un certo punto sono in Argentina o hanno parenti o amici e li conoscono”.

C’è un dettaglio che sorprende Guardia di Donostia: “C’è di più nell’abitudine di mangiare il pane” che in Argentina. Ecco perché la domenica è incoraggiato a “preparare il pane artigianale. Sto facendo il pane di pennarello o di segale e presto inizieremo a fare più varianti”.

dolce e meticcio E verificando che la sua proposta dolce e meticcia ha ricevuto una risposta favorevole, Marianela Guardia si è avventurata a preparare per il fine settimana “Empanadas argentine e crostate salate di scalogno e pancetta, pomodori e formaggio, verdure…”

Goxonela lavora molto su ordinazione e, con quello che c’è in vetrina, la quantità risponde alla domanda dei consumatori: “Un pezzo, un quarto di torta, una metà o quello che vuoi”. “Molti genitori vivono ad Egia e vengono a chiedere dei dolci che non contengano molto zucchero. Quello che gli piace è sapere che faccio le cose da solo e cerco l’equilibrio. Non faccio niente di troppo dolce e alla gente piace”.

A Goxonela Marianela ricevette anche le visite dei suoi compatrioti. “Molti argentini vivono in questa zona e quando vedono gli alfajores vengono e ordinano qualcosa da me”.

Per organizzarsi ha affrontato i preparativi tutto il giorno, nel laboratorio dietro casa. Tutti i giorni, con orario mattutino e serale, tranne il lunedì quando è aperto solo a mezzogiorno e la domenica quando è aperto al mattino, puoi modificare il tuo orario perché “la pasticceria ti dà un po’ di spazio”. Dal martedì al sabato, Goxonela lavora dalle 8:30 alle 14:00 e dalle 16:30 alle 19:30, anche se il venerdì e il sabato “rimango più a lungo, quasi fino alle 20:30, perché c’è più movimento. “

Guardia assicura che “la gente apprezza che l’elaborazione sia artigianale”. Quotidiano pasticceria e pane vengono sfornati in loco, non come le altre torte e crostate, anche se per scegliere “ci proviamo molto, perché deve essere di qualità”, conclude la giovane donna della città di Merlo, in provincia di Saint Louis.

“Hanno detto qui che amano le cose dolci meno dolci, ma la risposta è stata molto buona”

Marianella Guardia

Pasticcere argentino

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.