Finalissima 2022 si avvicina. Qual è la storia e dove si svolgerà?

La stagione calcistica 2021/2022 è finita, ma ci sono ancora alcune partite importanti e interessanti da giocare. Le finali delle due competizioni di Coppa dei Campioni sono seguite dalla partita più prestigiosa di questo fine settimana: la Champions League. A giugno c’è una finestra rappresentativa del programma, quando, oltre alla Società delle Nazioni e al completamento della caserma per i mondiali, si svolgeranno altri avvincenti eventi.

Il duello chiamato Finalissima si svolgerà a giugno e lo sforzo si baserà su due esperienze di tre decenni fa. I due continenti calcistici più forti sono stati tradizionalmente l’Europa e il Sud America. Ecco perché il loro campionato è uno degli eventi sportivi più seguiti.

Pertanto, è possibile misurare la forza delle vincitrici di EURO e Copa América, quest’ultima scelta da Italia e Argentina. E vi affronterete mercoledì 1 giugno per i duelli del 1985 e del 1993.

Governo francese a Prince’s Garden

Il primo incontro tra i campioni europei e sudamericani ebbe luogo 37 anni fa, quando si svolse nell’estate del 21 agosto. La Copa América del 1983 apparteneva al calciatore uruguaiano, un anno dopo la Francia vinse il Campionato Europeo.

Nel 1985, la nazionale ha avuto l’opportunità di vincere un altro trofeo. Ha combattuto per il Campione Europeo al Princes’ Park di Parigi. A quel tempo, la competizione aveva un nome diverso, ovvero la Coppa Artemio Franchi con i nomi dei defunti funzionari italiani, tra cui l’ex presidente della UEFA.

Davanti a 20.000 spettatori, la squadra francese ha finalmente esultato con una vittoria per 2-0. Colpiscono Dominique Claude Rocheteau e José Touré, che insieme ai compagni guidati dal capitano Michel Platini potrebbero alzare nuovamente il trofeo.

Gioia argentina dopo dramma

La prima è stata seguita da una partita otto anni dopo. Nel 1993, il duello delle nazioni campione ha ricevuto una data invernale, il 24 febbraio per l’esattezza. Questa volta l’evento è stato ospitato dallo stadio sudamericano di Mar del Plata, dove in casa l’Argentina ha accolto gli inaspettati campioni d’Europa provenienti dalla Danimarca.

Craviotto apre le marcature con il suo gol, ma l’argentino pareggia sull’1-1 al trentesimo minuto. Il resto del tempo di gioco base non è stato ancora deciso, quindi seguiranno i tempi supplementari. Ma non ci sono obiettivi da vedere in lui, quindi deve decidere sui rigori.

Oltre all’aspetto dei tiratori, c’è stato anche un duello tra due portieri di qualità, Goycochey e Schmeichel. Alla fine, più contento il portiere argentino, che non è bastato per tre tiri, l’avversario danese ha perso un altro sforzo alle sue spalle. I membri della squadra vincitrice includevano Diego Maradona, Diego Simeone e Gabriel Batistuta.

Un’altra gioia per gli italiani a Wembley?

Le prime due società di questo evento non sono state seguite dalle altre. Quest’anno, tuttavia, le cose cambieranno, poiché il duello dell’Italia con l’Argentina sotto il nome di Finalissima 2022 si svolgerà al famoso stadio di Wembley a Londra.

Tuttavia, la collaborazione tra UEFA e CONMEBOL sarà ancora più significativa. Questa è solo una parte della collaborazione che comprende anche attività legate al calcio femminile, futsal, categoria giovanile, arbitrale e formazione tecnica.

La notte della prima giornata di giugno, dunque, sarà parte del match di calcio tra Italia e Argentina, campioni d’Europa e campioni sudamericani della scorsa estate. Lo scavo è previsto per le 20:45 e su Sport 1 va in onda anche una diretta.

Fonte: Uefa

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.