Generali eská risponde alle nuove condizioni sulle piste d’Italia

Generali eská pojišťovna risponde a una nuova situazione che si è verificata il 1° gennaio 2022 sulle piste alpine italiane per sciatori e snowboarder. Secondo un decreto italiano, gli sciatori e gli snowboarder che si spostano sulle piste da sci delle Alpi italiane devono avere un’assicurazione di responsabilità civile valida nella vita civile quotidiana. Ciò accade se la loro presenza nel comprensorio sciistico provocherà danni materiali o patrimoniali a terzi, nonché danni alla salute. Il nuovo decreto italiano introduce ulteriori obblighi e prevede anche sanzioni. Il decreto vieta l’accesso alle piste agli sciatori sotto l’effetto di alcol o droghe. È obbligatorio per i minori di 18 anni indossare il casco.


Ti potrebbe interessare: 3Q 2021: Zurigo segnala una nuova produzione nel quartiere +25%. Talanx ha un utile netto del +39%


Se gli sciatori o gli snowboarder ignorano le nuove regole, saranno soggetti a una sanzione pecuniaria di 100-150 euro e il loro skipass può essere ritirato allo stesso tempo. Le ispezioni saranno molto probabilmente casuali e, su richiesta delle autorità locali, le persone saranno tenute a dimostrarlo con documenti che possano dimostrare la conclusione dell’assicurazione di responsabilità civile.

“Naturalmente siamo preparati per questa situazione. Forniamo ai clienti la conferma della validità dell’assicurazione di responsabilità civile. Invieremo automaticamente le conferme a tutti i contratti di assicurazione di viaggio individuali validi stipulati a partire dal 1 gennaio 2022. Allo stesso tempo, invierà conferme ai clienti che hanno stipulato un’assicurazione di viaggio individuale valida nelle ultime settimane del 2021. I clienti possono anche richiedere una conferma.” spiega Jana Flajšarová di Generali eská pojišťovna gestione dei prodotti assicurativi non vita.


Potrebbe interessarti: Vladimír Přikryl: Argomenti contro la difesa del monopolio sull’assicurazione sanitaria per gli stranieri


Soluzione generale eská pojišťovna

A partire dal 1 gennaio 2022, la conferma verrà generata automaticamente durante la negoziazione e l’attivazione di contratti di assicurazione di viaggio individuali, se il cliente fornisce il proprio indirizzo e-mail. La conferma conterrà anche informazioni sulle nuove normative in Italia.

In altri casi (ad es. per l’assicurazione di responsabilità civile o di proprietà concordata separatamente), l’assicuratore emetterà un certificato in un processo accelerato su richiesta. Clienti assicurativi risp. tutti gli assicurati nominati nel contratto di assicurazione possono chiedere conferma di:

  • su richiesta tramite modulo web o usa la chat web www.generaliceska.cz
  • telefonicamente al call center della compagnia assicurativa al 241 114 114
  • amministratore del contratto di assicurazione

Potrebbe interessarti: PwC: il rinascimento delle auto elettriche si trascina in Cina, vendite in Europa metà dello scorso anno


Generali eská pojišťovna .raccomandazioni

Sulle pendici alpine italiane, i locali sono soliti imporre eventuali danni in tribunale. Pertanto, ti consigliamo di scegliere un limite di indennizzo più elevato per l’assicurazione di responsabilità civile. Il risarcimento può essere molto elevato, soprattutto in caso di lesioni personali. Nell’assicurazione di viaggio individuale, è opportuno scegliere l’importo della copertura assicurativa di responsabilità civile al tasso da 10 a 15 milioni di corone.

“Se i clienti hanno già un’assicurazione di responsabilità civile stipulata separatamente o come parte dell’assicurazione sulla proprietà o dell’assicurazione della carta di credito, si consiglia di controllare l’importo del limite di prestazione prima di partire per una vacanza invernale nelle Alpi italiane. E, se necessario, hanno aumentato il limite . quelli esistenti o concordare limiti superiori almeno durante le festività,” mostra Jana Flajšarová.

Naturalmente, l’assicurazione di responsabilità civile prevede anche una copertura assicurativa fuori pista – in caso di danni o lesioni causati a terzi in relazione alle attività generali assicurate nella vita civile, come domestiche, ricreative, in relazione alla proprietà e alla cura degli animali.

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.