Grau si è scusato con i trader colpiti dagli eccessi a “ground zero” e ha annunciato un banco di lavoro per la ripresa

Il ministro dell’Economia porta avanti lo sviluppo di piani volti alla ripresa economica dei 5 ambienti colpiti dall’emergenza sociale.

Come incontro per ascoltare ha spiegato il ministro dell’Economia, Nicolás Graul’incontro con cui ha avuto imprenditori dei quartieri colpiti da focolai sociali e pandemie, il cosiddetto “ground zero” intorno a Piazza Italia.

All’incontro erano presenti anche il Vice Ministro dell’Economia, Javiera Petersen; il Vice Ministro del Turismo, Veronica Kunze; e Irací Hassler, sindaco di Santiago, che ha evidenziato il restauro delle aree Bustamante, Bellavista, Bellas Artes, Lastarria e Plaza Italia.

Il sindaco ha assicurato di essere ottimista sull’interesse del governo a ripristinare questo ambiente. “Abbiamo bisogno di maggiore sicurezza, nonché di attivazioni che consentano a questi ambienti di vivere, dimostrando la loro eredità”, ha affermato Hassler.

Riguardo a quanto discusso durante l’incontro, il Ministro Grau ha affermato che “la situazione in cui si trovano queste persone è molto complessa e hanno portato alla nostra attenzione tutte queste difficoltà. Questo è un incontro di ascolto”.

Perciò, Il ministro ha annunciato lo sviluppo di un piano che affronterebbe la situazione in vari ambiti con un approccio sistemico, dove la sicurezza sarebbe il primo passo a breve termine. Inoltre, ha commentato che questo sarà annunciato dopo aver ascoltato vari partiti in tutto il paese. “Sarà graduale, ci vorrà del tempo, ma sono molto ottimista”, ha spiegato.

Infine, il ministro ha assicurato che, nonostante il dissenso che potrebbe esistere sull’epidemia sociale e sui suoi effetti politici, ha definito difficile la situazione degli imprenditori negli ultimi anni.

Scuse da parte dello Stato

Dopo l’incontro, il Ministro coordinatore dell’Economia ha chiesto scusa agli uomini d’affari. “La mia prima reazione è di scusarmi a nome dello Stato del Cile, in qualità di Ministro di Stato, per la situazione che stanno vivendo le famiglie che possiedono queste diverse attività e le persone che vivono in questo quartiere”, ha affermato.

Inoltre, ha spiegato che questa non era una riunione di sostegno o una celebrazione. Per questa parte, Francisca Fernández, presidente della Federazione “Our Center” e proprietaria del ristorante Blasco, situato in Plaza Italia, ha ringraziato l’incontro.

“Il ministro ci vuole ascoltare. Mostriamo la nostra geografia umana, i nostri imprenditori che continuano a lottare per sopravvivere a questa crisi economica che stiamo vivendo”, ha concluso l’imprenditore.



Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.