Guerra Ucraina-Russia: riepilogo notizie 21 marzo

Un italiano e i suoi 400 animali circondati dalle truppe russe vicino a kyiv

UN L’Italia gestisce un rifugio con oltre 400 animali intrappolato vicino a kyiv, in un’area a nord della capitale ucraina circondata da truppe russe, senz’acqua e senza cibo, e la sua famiglia hanno lanciato un avvertimento per ottenere l’intervento delle autorità.

L’ex fotografo Andrea Cisternino, 63 anni, e quattro suoi collaboratori non hanno avuto né cibo né acqua per due giorni. Inoltre non hanno cibo per i loro animali.ha detto la moglie, Vlada Shalutko, nell’appello lanciato dai media italiani.

“Mio marito si era procurato il cibo prima dell’inizio della guerra, ma ora è tutto finito. E ci sono 400 cani, gatti, pecore, cavalli, mucche e altri animali da sfamare”.ha detto la donna, che ha detto di non avere notizie del marito da due giorni, quando lo ha chiamato per dirgli “è ancora vivo. Poi niente di più”.

L’idea è di fare La Croce Rossa potrebbe raggiungere la zona con rifornimenti, Ma questo richiede un difficile accordo tra Ucraina e Russia, motivo per cui Shalutko, che è riuscito a lasciare l’Ucraina nei primi giorni del conflitto, ha fatto appello alla iIntervento del governo italiano, che ha annunciato di seguire il caso “con piena attenzione”.

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.