Ha ricevuto aiuti di Stato per presunta cecità – beccato alla guida, guardato nelle vetrine dei negozi …

Viene visto guidare, guardare nelle vetrine dei negozi e guidare uno scooter.

Un palermitano ha ricevuto almeno 170mila euro di aiuti dal 2008 dopo aver ammesso di essere completamente cieco per le conseguenze di una malattia ereditaria.

La polizia finanziaria italiana è stata allertata dopo che l’uomo ha rinnovato la patente nel 2018, nonostante le sue dichiarazioni sulla cecità, i media.

Durante l’imboscata, le autorità hanno stabilito che l’uomo stava guidando, componendo il numero del telefono, guardando nella vetrina di un negozio mentre camminava in un affollato centro commerciale e insegnava a sua figlia ad andare in bicicletta.

Il 40enne è stato visto anche guidare uno scooter senza assicurazione, ha riferito Palermo Today, aggiungendo che all’uomo è stato dato il soprannome di Berlusconi, in onore di un ex presidente del Consiglio italiano con una storia di guai legali.

L’italiano è già noto alle autorità perché l’anno scorso è stato condannato in primo grado a quasi 15 anni di reclusione nell’ambito di un gruppo che ha compiuto finti incidenti stradali per ottenere i pagamenti dell’assicurazione.

Il caso è in appello.

Nonostante sia titolare di un’officina, l’uomo percepisce anche il cosiddetto reddito di base, ovvero l’assistenza sociale mensile fornita ai cittadini più poveri del Paese.

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.