Il caffè e i suoi effetti positivi sulla salute, quando è ideale da bere e quali tipologie?

Ma il caffè ha anche una serie di benefici per la salute, perché oltre alla caffeina, che ha un effetto stimolante, contiene anche una serie di minerali, vitamine e oligoelementi.

Come molti studi hanno dimostrato, gli amanti del caffè hanno un rischio molto più basso di diabete di tipo 2, ma anche di malattie del fegato, compresa la cirrosi epatica, soprattutto in chi ne beve quattro o più tazzine al giorno. Inoltre, riduce il rischio di cancro al fegato fino al 40%, che è il secondo tipo di cancro più comune.

Tuttavia, il caffè ha anche un ruolo molto positivo nel promuovere il benessere mentale, quindi gli amanti del caffè hanno meno probabilità di soffrire di depressione o altri problemi mentali. Tuttavia, la quantità di caffè consumata è molto importante qui, perché troppa caffeina (più di 300 mg) può causare nervosismo, ansia, palpitazioni cardiache e peggiorare la qualità del sonno o causare attacchi di panico.

Gli studi dimostrano anche che le persone che bevono caffè hanno dal 32 al 60% in meno di probabilità di sviluppare il morbo di Parkinson. Suggeriscono anche che potrebbe anche proteggere dal morbo di Alzheimer. Tuttavia, si dice che devi bere almeno quattro tazze al giorno.

Quando si parla di caffè e dei suoi effetti positivi, è importante ricordare che si tratta di caffè puro. Ciò significa niente zucchero, sciroppo di zucchero o panna montata e altri ingredienti. Questi sono quelli che possono influenzare l’assunzione di antiossidanti sani, che si trovano naturalmente nel caffè.

L’eccezione è il latte, che può aiutare a compensare la perdita di calcio (1 cucchiaio di latte può contenere fino a 19 mg di calcio).

Mancanza di consumo di caffè
Può aumentare il colesterolo. Se il caffè non viene preparato correttamente, secerne una sostanza chiamata cafestolo, che ha l’effetto di aumentare i livelli di colesterolo nel sangue. Questi sono principalmente i cosiddetti turchi.
Se si consumano quantità eccessive di caffè, c’è il rischio di uno scarso assorbimento del calcio.
La caffeina aumenta la secrezione dei succhi digestivi. Quindi, può causare problemi a chi soffre di alcuni disturbi di stomaco.
Può irritare le vie urinarie, specialmente nelle persone che soffrono comunemente di malattie dei reni o delle vie urinarie.

Tipo di caffè

La pianta del caffè appartiene alla classe botanica del rubino e all’ordine del caffè. In realtà esistono due tipi di caffè utilizzati per fare il caffè: Arabica e Robusta.

L’Arabica è la migliore tra queste. Ha preso il nome dal fatto che gli arabi lo importarono dall’Africa orientale in Arabia nel XV secolo. Contiene solo la metà della caffeina (1,5%) della Robusta (3%) e ha un ottimo aroma e un sapore leggermente acidulo.

La Robusta, invece, è più forte e pronunciata, grazie al suo maggior contenuto di caffeina, è più incoraggiante e leggermente amaro.

Elaborazione diversa

Le ciliegie di caffè non possono essere conservate a lungo, quindi vengono ulteriormente lavorate immediatamente dopo la raccolta. Nei paesi senza precipitazioni, vengono tradizionalmente sparsi all’aperto e, con una rotazione regolare, essiccati al sole tropicale fino a quando i chicchi possono essere facilmente rimossi dalla pelle e dalla polpa, il che dura fino a 4 settimane.

Dove piove tutto l’anno, una macchina speciale separa prima i frutti maturi che sono stati selezionati in polpa e chicchi. I chicchi vengono quindi lasciati nell’acqua in un serbatoio di fermentazione per 36 ore per rimuovere eventuali bucce e polpa rimanenti. Allo stesso tempo, la pianta fermenta da sola per liquefare il residuo di polpa, in modo che possa essere facilmente risciacquato dalla superficie nel lavandino. L’essiccazione finale del grano è quindi notevolmente più veloce.

Dopo la lavorazione a secco ea umido, il grano viene raccolto in base alla dimensione e al colore per ottenere una qualità uniforme, confezionato in sacchi di juta o di juta (balle) e caricato sulle navi. La tostatura del caffè avviene quindi nel paese importatore.

Durante la tostatura vengono accese fino a 800 sostanze aromatiche, inattivate in ogni singolo chicco. Il tempo e la temperatura di tostatura sono strumenti sottili che possono essere utilizzati per controllare il gusto del caffè. Il calore modifica la composizione chimica dei grani all’interno, creando fino a 1000 nuove sostanze.

Interessante: Svedesi, finlandesi e americani, ad esempio, preferiscono gli arrosti leggeri, i tedeschi preferiscono gli arrosti medi, gli italiani e gli spagnoli apprezzano gli arrosti pieni o scuri.

La regola di base è: più a sud, più scura è la grana. La sfumatura di colore dipende dalla temperatura e dal tempo di tostatura: maggiore è la temperatura e il tempo di tostatura, più scuro sarà il caffè. E più diventa scuro, più saporito sarà il caffè.

Anche la macinazione può essere un’arte, anche la qualità dell’acqua è importante

Affinché l’aroma del caffè si sviluppi completamente, i chicchi di caffè devono essere macinati, preferibilmente appena prima della preparazione. La qualità del macinacaffè è molto importante. Deve avere un dispositivo di fresatura a disco oa cono in cui è possibile regolare il grado di macinazione.

Più fine è il caffè macinato, più velocemente vengono rimossi i componenti. E ogni fase della macinazione porta risultati diversi. Pertanto, ad esempio, il caffè moka turco dovrebbe essere macinato più fine di tutti gli altri tipi di caffè. Gli esperti riconoscono la granulometria di 0,1 mm.

Un secondo grado di finezza di 0,2 mm si applica all’espresso. Il gocciolamento del caffè richiede già 0,3 mm per ottenere i migliori risultati. L’intensità di macinazione da 1 a 3 è corretta.

E come scoprire la scelta sbagliata della ruvidità dopo aver macinato il caffè? “Il caffè può avere un sapore più debole o un sapore amaro”, spiega Petr Eibl, CEO di JURA.

Anche la qualità dell’acqua gioca un ruolo importante nel gusto finale del caffè. “Se vuoi concederti un caffè davvero buono, puoi scommettere sull’acqua filtrata”, consiglia Petr Eibl.

Secondo lui, il gusto finale del caffè può essere migliorato anche trasformandolo in una tazza preriscaldata. La conclusione è che il caffè non subisce shock termico e, oltre al gusto, conserva anche una ricca cremosità. (Suggerimento: se non hai uno scaldatazze a casa, puoi versare dell’acqua calda nella tazza prima di preparare l’espresso e versarla di nuovo dopo un minuto.)

Quando il caffè è ideale da bere?

Gli effetti della caffeina nel nostro corpo possono durare fino a 6 ore dopo averla bevuta. Pertanto, secondo Tamara Samuels di Culina Health, dovresti bere l’ultima tazza nel pomeriggio per dormire bene la notte.

Per i giovani, il caffè è meglio consumato al mattino o al mattino presto. Secondo gli esperti, sarà ripagato se lo bevono prima di un esame importante o di un’altra attività, quando hanno bisogno di concentrarsi di più.

Tuttavia, non è consigliabile bere il caffè a stomaco vuoto, poiché stimola anche la produzione di acido gastrico, che può causare irritazione o bruciore di stomaco in alcuni individui. Bere caffè a digiuno aumenta anche i livelli di zucchero nel sangue fino al 50% e, se le persone lo fanno regolarmente, il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 aumenta in modo significativo.

Il caffè testimonia anche agli anziani anche nel tardo pomeriggio, quando iniziano a sperimentare un naturale declino dell’attività.

Quale caffè gustare secondo gli italiani e quando?
Gli italiani sono molto severi su quando bere che tipo di caffè. Il cappuccino va bene per la colazione o il caffè del mattino, ma nel pomeriggio è accettabile solo l’espresso. Ma puoi anche ordinare un “caffè corretto”, un espresso con un po’ di grappa o un altro distillato dopo un pasto abbondante.

Come preparare correttamente espresso, lungo, americano o doppio

La cultura italiana del caffè è caratterizzata dall’espresso, che gli italiani gustano più volte al giorno. Con l’espresso, è importante dire che otteniamo la migliore estrazione del caffè in questo modo nei primi 25-30 secondi e fino a 20-30 ml. Questo è un vero espresso italiano con il gusto e l’aroma più caratteristici.

Certo, possiamo far scorrere l’acqua più a lungo, ma il gusto ne risentirà notevolmente. Il caffè avrà un sapore amaro a causa dei tannini. In alcuni caffè hanno un secondo macinacaffè, in cui è impostata una maggiore ruvidità in modo che il caffè scorra più velocemente in una tazza più grande. Ma è solo una bevanda al caffè in una grande tazza, il cui aroma e gusto sono irriconoscibili.

Molto popolare è anche un caffè chiamato lungo, dove gli ospiti versano acqua calda secondo necessità. Un’altra versione è l’americano, in cui viene aggiunta acqua calda per creare una bevanda con un volume di diversi decilitri.

Per mantenere forte il gusto e l’aroma è meglio utilizzare una doppia dose di caffè, ovvero doppio espresso rabboccare.

Che caffè possiamo fare a casa o ordinare in un bar?
Piccolo. Questo nome è usato solo nella Repubblica Ceca, è davvero espresso. I proprietari di bar e ristoranti cechi prendono la parola per turisti italiani, che usano la parola piccolo per denotare la dimensione desiderata della bevanda, che è di 30 ml.
Caffè espresso, che si caratterizza per una schiuma di caffè (crema) dal gusto deciso, ricca e densa, preparata con l’ausilio di una macchina da caffè a leva o automatica, solitamente da 7 grammi di caffè di qualità, caffè appena macinato e 25-30 millilitri di acqua dolce. La preparazione nella macchina da caffè dura circa 25 secondi.
Doppio colpo o doppio espresso è un espresso doppia dose di 14 g di caffè in una tazzina. Il doppio, che misura circa 60 millilitri, viene solitamente servito in un cappuccino, una tazza da 150 millilitri. Per un caffè così forte, l’acqua potabile dovrebbe diventare un luogo comune.
riposo è un caffè molto forte e intenso, che, a differenza dell’espresso, ha un volume d’acqua inferiore, che è di 20 millilitri. La preparazione della ristretta è la stessa dell’espresso, solo con un minor tempo di scorrimento dell’acqua. La macchina del caffè impiega circa 15-18 secondi per l’estrazione.
America è espresso con acqua calda. Questo rapporto è solitamente 1:5. Diluendo l’espresso in rapporto 1:1 si prepara anche una bevanda a base di caffè chiamata lungo. È inaccettabile preparare caffè di quella dimensione solo da una macchina da caffè: un tempo di estrazione troppo lungo degraderà l’infuso risultante.
cappuccino avere un volume totale da 150 a 180 millilitri. È a base di espresso classico, latte caldo e microschiuma di latte. Il latte del cappuccino deve essere intero, la temperatura della frusta non deve superare i 70 gradi Celsius.
Bianco uniforme preparato come un cappuccino. La base di questa bevanda è, oltre al latte caldo e al latte microschiuma, c’è anche una doppia dose di espresso doppio, ovvero espresso doppio.
Latte ripieno ha un volume di circa 250 millilitri. Il latte gioca un ruolo importante in questa bevanda al caffè popolare nella Repubblica Ceca, che viene prima soffice e versata lentamente in un classico espresso. Un latte macchiato adeguatamente preparato è costituito da tre strati: caffè, latte e schiuma di latte, che sono separati otticamente.
Caffè Latte viene dalla Francia, dove viene servito come café au lait. Viene spesso servito in una tazza di porcellana più grande e senza uno strato separato.
caffè moka è una variante del caffè latte. È una combinazione di caffè espresso, cioccolato e schiuma di latte. Si prepara in un volume di 250 millilitri, consigliato (e servito in molti bar) con panna montata. Con una moka opportunamente preparata, non sarai in grado di indovinare dove finisce il sapore del caffè e inizia il sapore del cioccolato.
Espresso ripieno si prepara l’espresso in una tazzina da 80 ml, che ha una piccola quantità di microschiuma di latte al centro della superficie. Il macchiato può anche essere decorato con latte art, che è un’immagine sulla superficie della schiuma. La pronuncia di questa bevanda è un reato comune. Non è “machato” o “machiato”, ma “makjato”.

sondaggio

quanto spesso bevi caffé?

Hanno votato un totale di 4.084 lettori.

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.