Il Festival di Primavera di Praga presenterà la Filarmonica della Moldava e concerti per l’Ucraina

Aggiornare: 04.05.2022 15:42
Rilasciato:

Praga – Parte del programma del Festival di Primavera di Praga di quest’anno è stata la presentazione dei progetti vincitori della Filarmonica della Moldava a Praga e un concerto per l’Ucraina. Il 77° Festival Internazionale proporrà quaranta concerti. La West-East Divan Orchestra si aprirà il 12 maggio con la tradizionale esibizione di Bedřich Smetana My Homeland. Il direttore Daniel Barenboim non si esibirà con l’orchestra per motivi di salute e sarà sostituito da Thomas Guggeis. Il direttore del festival Roman Blor ne ha parlato oggi ai giornalisti.

Barenboim ha dovuto essere ricoverato in ospedale per malattie vascolari infiammatorie. “Non vedo l’ora di questo concerto. Ma questa volta devo dare la priorità alla mia salute. Sono molto grato che Thomas Guggeis mi rappresenti presto a questo concerto. La mia patria è un’opera molto impressionante, profonda e commovente. felice perché ora “La nostra orchestra è in grado di esibirsi in diverse capitali europee come parte di un tour che culminerà con l’inizio della Primavera di Praga”, ha detto Barenboim. “I termini patria e casa sono importanti per la nostra orchestra perché non abbiamo ancora la nostra patria e la nostra casa”, ha aggiunto alla East-West Divan Orchestra, dove giovani musicisti israeliani e arabi suonano fianco a fianco.

Si è conclusa nei giorni scorsi a Praga la finale del concorso di architettura, che determinerà l’aspetto del nuovo centro culturale di Praga, il cui centro sarà la più moderna sala da concerto. I risultati del concorso saranno annunciati e i progetti vincitori della Filarmonica della Moldava saranno presentati nell’ambito della Primavera di Praga il 17 e 18 maggio. “L’ambizione del management della nostra capitale di stabilire una nuova posizione culturale importante per il mondo dopo più di 100 anni dimostra che Praga vuole anche essere una potente metropoli della musica nel 21° secolo”, ha affermato Blor.

Il festival ha recentemente incluso un concerto straordinario in onore dell’Ucraina. L’ensemble solista di Kiev, che è uno dei principali ensemble musicali ucraini, si esibirà il 2 giugno presso la Chiesa di S. Pietroburgo. Simone e Giuda. L’invasione russa li colse all’estero durante un giro in Italia. L’ensemble ha deciso di rimanere fuori dall’Ucraina non solo per motivi di sicurezza, ma anche per tenere concerti a sostegno del proprio paese. “Vogliamo dedicare questo concerto alla nostra famiglia, al nostro Paese e ai nostri soldati, che stanno combattendo per la democrazia in tutto il mondo”, ha affermato il violinista Anatoly Vasylkivsky, direttore artistico dei Solisti di Kiev.

La Primavera di Praga di quest’anno offrirà a maggio un nuovo progetto Prague Descendants dedicato alla musica contemporanea. La sua compositrice residente Prague Offspring nel 2022 sarà Olga Neuwirthová dall’Austria. Il progetto Vision and Dreams porterà un concetto che unisce la musica di antichi maestri con il lavoro di scrittori contemporanei. Il violoncellista Gautier Capuçon sarà l’artista regolare del festival. L’evento si concluderà con un concerto dell’Orchestra Filarmonica di Vienna con il direttore Andris Nelsons. Maggiori informazioni possono essere trovate su pagina Festival.

Secondo Blor, i prezzi dei biglietti rimangono allo stesso livello degli anni precedenti. Sono i più costosi per l’apertura e la chiusura dei concerti, quando i loro prezzi variano tra CZK 2.100 e 4.900. Questo festival offre sconti per studenti, anziani e titolari di carte ZTP e ZTP-P.

Sono stati venduti circa 28.000 biglietti per il festival per quaranta concerti. Secondo gli organizzatori la domanda è inferiore rispetto agli anni precedenti, ma oggigiorno la tendenza è quella di acquistare all’ultimo minuto i biglietti per gli eventi culturali.

Nel 2019, il Festival di Primavera di Praga ha offerto più di 35.000 biglietti, con un fatturato di 23,1 milioni di corone. L’anno precedente c’erano 39.000 biglietti per un totale di 25,3 milioni di corone vendute. Nei due anni successivi il festival è stato colpito dalla pandemia di coronavirus. Il Ministero della Cultura e la Città di Praga sono il principale contributore al budget del festival di primavera di Praga di circa 80 milioni. Circa il 40 percento riceve il festival dagli sponsor, il 20 percento dalla vendita dei biglietti e dall’assistenza clienti associata agli Amici del Club Primavera di Praga.

Festival di musica primaverile di Praga

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.