Il problema del ritardo di Nintendo Switch N64 non è poi così grave

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico.

(Pocket-lint) – Nintendo ha rilasciato ieri i livelli Expansion Pass per Switch Online, introducendo una raccolta di giochi N64 che possono essere giocati tramite emulazione.

Da allora ci sono state ondate di lamentele.

Tuttavia, mentre alcuni sono giustificati, sembra che molti non lo siano. Ciò è particolarmente vero quando si tratta di input lag. Molti utenti di Twitter hanno notato che c’è un marcato ritardo tra i tasti premuti in alcuni giochi e l’azione sullo schermo.

Questo li rende “ingiocabili”, hanno gridato.


I 10 migliori premi di gioco per il 2021

Ma questo non è necessariamente un vero problema con l’emulazione. Anche questo non significa che il gioco sia ingiocabile.

Chris Scullion di Video Games Chronicle è un esperto di Nintendo, ha lavorato per anni per Official Nintendo Magazine ed è autore di diverse enciclopedie di giochi retrò, incluso il prossimo N64. Afferma che il ritardo nei giochi N64 in esecuzione su Switch è direttamente paragonabile a quelli in esecuzione sulla console originale: “Come qualcuno che non ha giocato quasi nulla a parte i giochi Nintendo 64 negli ultimi sei mesi, devo dirti che non sono i migliori.” l’apice della reattività”, ha twittato.

Ha anche condiviso un video di se stesso che testa la latenza.

Abbiamo anche sentito altrove che nel peggiore dei casi c’è una differenza di 1-2 frame tra l’emulazione Switch e il ritardo del controller sull’N64 originale.

Ovviamente, questo non giustifica alcuni degli altri problemi, come la mancanza del supporto per Controller Pak che disabilita l’archiviazione in WinBack e il fantasma in Mario Kart 64. La rimappatura del controller è necessaria anche per i normali Joy-Contro e Switch gamepad.

Speriamo che saranno trattati presto.

Scritto da Rik Henderson. Postato originariamente in .

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.