Il Regno Unito adotta una strategia per l’aviazione a emissioni zero

DUBAI: Emirates Flight Catering e Crop One Holdings hanno ufficialmente aperto quella che chiamano la più grande azienda agricola verticale del mondo.

Situata vicino all’aeroporto internazionale Al-Maktoum di Dubai, la struttura, chiamata Bustanica, è la prima fattoria verticale gestita da Emirates Crop One, una joint venture tra le due società. Ha beneficiato di un investimento di 39,07 milioni di euro.

Emirates Flight Catering, che fornisce più di 100 compagnie aeree Emirates, gruppi alberghieri e agenzie governative, è una delle più grandi operazioni di catering al mondo. Crop One Holdings, con sede nello stato americano del Massachusetts, è considerata un leader del settore nell’agricoltura verticale indoor basata sulla tecnologia.

Bustanica, una fattoria idroponica di 30.658 metri quadrati, è progettata per produrre più di un milione di chilogrammi di verdure verdi di alta qualità ogni anno, utilizzando il 95% in meno di acqua rispetto ai metodi di coltivazione tradizionali. In qualsiasi momento, nella struttura verranno piantati più di un milione di colture, con una produzione giornaliera di 3.000 kg.

È supportato da tecnologie all’avanguardia tra cui apprendimento automatico, intelligenza artificiale e altri metodi avanzati, supervisionati da un team altamente specializzato di agronomi, ingegneri, orticoltori e scienziati delle piante. Il ciclo di produzione continuo assicura che i prodotti siano molto freschi e puliti e siano coltivati ​​senza l’uso di pesticidi, erbicidi o altri prodotti chimici.

I passeggeri dei voli operati da Emirates e da molte altre compagnie aeree possono aspettarsi di ricevere verdure a foglia di fattoria, tra cui lattuga, rucola e spinaci, a partire da questo mese. Inoltre, i consumatori negli Emirati Arabi Uniti potranno aggiungere verdure di fattoria ai loro cestini nei supermercati locali. Bustanica prevede anche di iniziare a produrre e vendere altri ortaggi e frutta.

“La sicurezza alimentare a lungo termine e l’autosufficienza sono essenziali per la crescita economica di qualsiasi paese e gli Emirati Arabi Uniti non fanno eccezione a questo proposito”, ha affermato lo sceicco Ahmed bin Saeed al-Maktoum, Presidente e CEO di Emirates Airline Group.

“Abbiamo sfide speciali nella nostra regione, dati i terreni e il clima limitati che possono essere coltivati. Bustanica segna una nuova era di innovazione e investimenti, che rappresenta un’importante pietra miliare per una crescita sostenibile e si inserisce nella strategia ben definita del nostro Paese per la sicurezza alimentare e idrica.

“Emirates Flight Catering continua a investire nelle ultime tecnologie per soddisfare i propri clienti, ottimizzare le proprie operazioni e ridurre al minimo il proprio impatto ambientale. Bustanica aiuta a proteggere la nostra catena di approvvigionamento e consente ai nostri clienti di gustare prodotti nutrienti e di provenienza locale”.

E continua: “Avvicinando la produzione al consumo, accorciamo il viaggio del cibo dalla fattoria alla tavola. Congratulazioni al team di Bustanica per i risultati eccezionali ottenuti finora e per aver stabilito standard e parametri di riferimento globali in agronomia”.

Craig Ratajczyk, CEO di Crop One, ha dichiarato: “Dopo un’importante pianificazione e costruzione, e dopo aver affrontato le sfide inaspettate della pandemia, siamo lieti di celebrare questo importante traguardo con il nostro partner di joint venture, Emirates Flight Catering. .

“La nostra missione è coltivare un futuro sostenibile per soddisfare la domanda globale di cibo fresco locale e questa prima fattoria di grande formato è una manifestazione di tale impegno. Questa nuova struttura funge da modello per ciò che è possibile fare in tutto il mondo”.

I sistemi di irrigazione agricola a circuito chiuso sono progettati per far circolare l’acqua attraverso le colture per massimizzare l’efficienza di utilizzo. Man mano che l’acqua evapora, viene raccolta e riciclata dal sistema, risparmiando circa 250 milioni di litri all’anno rispetto ai tradizionali metodi di coltivazione all’aperto che forniscono gli stessi risultati.

Oltre a ridurre drasticamente il consumo di acqua, Bustanica non avrà alcun impatto sulle risorse del suolo minacciate e produrrà raccolti tutto l’anno, senza ostacoli alle condizioni meteorologiche o ai parassiti.

Gli ortaggi coltivati ​​in fattoria sono così puliti e puri che i consumatori che li acquistano nei supermercati potranno mangiarli direttamente dal sacchetto senza rischi, dicono gli agricoltori, perché il semplice lavaggio può danneggiare le foglie e creare contaminanti.

Questo testo è la traduzione di un articolo pubblicato su Arabnews.com

Riccarda Fallaci

"Imprenditore. Comunicatore pluripremiato. Scrittore. Specialista di social media. Appassionato praticante di zombie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.