Il tour ciclistico internazionale della Grecia è ripreso

Greece Cycling Tour tornerà sulla mappa ciclistica internazionale. L’evento, interrotto nel 2012, verrà ripreso ei ciclisti viaggeranno da Creta all’Epiro con l’obiettivo di promuovere il paese. Infatti, il viceministro della Cultura e dello Sport, Lefteris Avgenakis, ha definito la partita una “scommessa nazionale per gli sport decentrati”.

Il diario fu scritto il 7 ottobre 1968 quando Nikos Kapsokefalos, presidente della Federazione Ciclistica, atleta dell’AEK e combattente in prima linea albanese, riuscì a realizzare il suo sogno: organizzare una gara che promuovesse la Grecia nel resto del mondo. Seguendo l’esempio del Giro d’Italia e di Francia, venne organizzato il “Premio Antico”, che prevedeva un viaggio nel Peloponneso, mentre il vincitore fu il danese Gerard Nielsen. Ci sono voluti 13 anni prima che la gara si ripetesse. Gli anni ’80 si possono dire “d’oro” per l’arena internazionale. Tuttavia, il seguito è stato sproporzionato e il 2012 è stata l’ultima volta che è successo.

Su iniziativa del viceministro dello sport Lefteris Avgenakis il 27 aprile L’International Cycling Tour tornerà sulla mappa sportiva. La corsa partirà da Creta e si concluderà, dopo cinque tappe, in Epiro. La presentazione della squadra si svolgerà a Heraklion e le città di partenza e di arrivo sono Heraklion, Chania, Atene (OAKA), Itea, Delfi, Karditsa, Larissa, Meteora (Kalampaka), Ioannina. L’evento si concluderà il 1 maggio.

“Creiamo eventi turistici, di intrattenimento ed educativi per i cittadini di tutto il Paese. I turisti, grazie alla grande visibilità delle città che iniziano, passano e finiscono il “peloton”. Ricreazione, perché tutti i cittadini possono vederlo gratuitamente, godere di spettacolari duelli di ciclisti di alto livello che verranno nel nostro Paese.Educazione, in quanto abbiamo preparato una serie di eventi paralleli, che annunceremo prossimamente, con l’obiettivo di rafforzare la consapevolezza ciclistica dei cittadini, in un momento in cui ogni nostra azione deve lasciare un’impronta ecologica positiva.La nostra storia, la nostra cultura, i nostri monumenti e i nostri siti archeologici, simboli eterni per la comunità mondiale, uniti a viste panoramiche impareggiabili, formano l’ambiente ideale per creare un nuovo quadro di attività economica grazie al grande sport eventi rivendicati e organizzati dal nostro Paese, come il Giro ciclistico internazionale della Grecia”, ha sottolineato il viceministro dello sport.

L’evento dovrebbe essere coperto dai media internazionali, il che aumenterà la pubblicità greca.

Le notizie di oggi

Seguilo kathimerini.gr su Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Vedi tutte le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo, su kathimerini.gr

Corrado Bellini

"Amichevole appassionato di Internet. Creatore. Appassionato di zombie impenitente. Imprenditore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.