Italia: Draghi taglia la tassa sui carburanti – Decisione di ospitare 170mila profughi

Il gabinetto del governo Draghi, riunitosi questo pomeriggio, ha approvato uno stanziamento di altri 30 milioni di euro per l’alloggio – in totale – di 175mila profughi ucraini.

60.000 già ospitati

Per i 60.000 rifugiati che sono stati ospitati nelle case di amici e parenti, il governo italiano fornirà un sostegno finanziario per tre mesi.

Una parte delle risorse finanziarie sarà destinata direttamente ai rifugiati, mentre il resto sosterrà gli sforzi di comuni, regioni e organizzazioni di volontariato. La concessione dei benefici sarà riconsiderata, se l’ospite riesce a trovare un lavoro.

Riduci la tassa sul carburante

Allo stesso tempo, secondo la stampa italiana, il governo Draghi ha deciso di ridurre la tassa su tutti i combustibili, di 10 centesimi al litro, per un mese.

Le aziende potranno anche richiedere il pagamento delle bollette energetiche a maggio e giugno, fino a 24 rate.

In totale, sarà fornita assistenza finanziaria a 5 milioni di famiglie nel Paese, per far fronte al continuo aumento delle bollette di luce e gas.

Buono benzina

Secondo il quotidiano La Repubblica, le aziende potranno offrire quest’anno buoni gas ai propri dipendenti (del valore fino a duecento euro) senza che tale importo venga incluso nel reddito annuo dei cittadini.

Monitoraggio dei prezzi

Infine, per evitare ingiustificabili incrementi di gamma, sarà istituito un apposito servizio statale per il monitoraggio dei prezzi, che potrà infliggere sanzioni da 500 a 5.000 euro, alle aziende che non giustificheranno – in modo convincente – la tendenza all’aumento i loro prezzi.

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.