Italia – Hacker attaccano computer al centro vaccinazioni di Roma – Notizie – news

Hacker attaccano i computer e i file di un centro di vaccinazione contro il nuovo coronavirus, alla periferia di Roma.

Il risultato è che l’odierna procedura di vaccinazione dei cittadini è difficile, ma anche milioni di dati personali dei residenti nel Paese sono finiti nelle mani degli “hacker”. Potrebbero includere anche le figure del presidente della Repubblica, Sergio Matarella, e del presidente del Consiglio, Mario Draghi, che è stato vaccinato nella capitale italiana.

Arrestato Omikron Maximou – Preoccupazione per il limite di resistenza dell’NSS

Secondo i risultati della prima indagine, si trattava di un “attacco informatico”, avviato dall’estero, forse dalla Germania.

Secondo la stampa, infatti, i responsabili del sequestro illecito di dati personali – affinché il sistema telematico della regione di Roma tornasse al normale funzionamento – avrebbero chiesto un “riscatto” sotto forma di moneta elettronica “bitcoin”. !

Il quotidiano “La Repubblica” ha scritto che “la sicurezza nazionale italiana è stata minacciata” e che è stato chiesto aiuto ad esperti di altri Paesi europei per affrontare “attacchi informatici”.

Su questo grave caso sta lavorando la Procura di Roma, in stretta collaborazione con i servizi segreti italiani.

Quello che è urgente sapere è se, dietro gli “hack” e l’intercettazione dei dati, ci possano essere negazionisti del vaccino, che desiderano rallentare il completamento della campagna di vaccinazione, prevista per fine settembre, scrive l’italiano. quotidiano “La Stampa”.

Fonte: -ΜΠΕ

I salari del settore pubblico si scongelano dopo 7 anni

Seguire in Google News e sii il primo a conoscere tutte le novità
Vedi tutte le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo, da

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.