Italia – Infermiera negativa vaccinata con siringa vuota

La polizia del più grande centro di vaccinazione di Palermo, in Sicilia, ha lamentato che un’infermiera sosteneva di essere una negatrice del coronavirus e ha dato alle persone che erano andate a farsi vaccinare con siringhe vuote.

Da ieri sera la polizia ha installato telecamere nascoste nell’area di vaccinazione per vedere cosa è successo e cercare infermieri. E l’hanno trovato.
Hanno scoperto che alcune infermiere riempivano normalmente le siringhe con le dosi. Quindi ha svuotato il liquido sul tampone di cotone e ha fatto finta di fare il vaccino.

400 euro a vaccino

Quello che la polizia ha visto è che a parte questa truffa, i negazionisti hanno dato alle infermiere dai 100 ai 400 euro, sembrano essere stati vaccinati e hanno ottenuto una carta verde.

Il suo arresto è stato seguito da un breve processo e con lui è stato arrestato un esponente del movimento antivaccinista siciliano, Giuseppe Acetta. Ha detto di essere un negazionista del virus e, a pagamento, ha reso facile per gli altri negazionisti non ottenere il vaccino.

Le autorità giudiziarie stanno ora indagando da quanto tempo gli infermieri vaccinano le scimmie e quante persone non vaccinate hanno ottenuto illegalmente certificati verdi.

Seguilo in Google News e sii il primo a conoscere tutte le novità
Vedi tutte le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo, su in.gr

READ  Esiste una prevenzione contro la violenza domestica?

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.