Italia: ‘infuocata’ la candidatura di Berlusconi alla presidenza – Quali sono le alternative alla destra?

“Tutti i tentativi di Silvio Berlusconi di essere eletto presidente della repubblica si sono arrestati”, ha detto oggi il suo stretto collega e legislatore Vittorio Scarby.

Secondo la stampa italiana, nei giorni scorsi Scarby ha aiutato “Cavaliere” a entrare in contatto con parlamentari e senatori dissidenti, per aumentare i suoi sostenitori.

“Penso che il problema principale risieda nelle questioni psicologiche. L’intera faccenda, ovviamente, si è fermata e ora penso che Berlusconi stia cercando di vedere se c’è una soluzione praticabile, con il candidato di sua scelta. “Forse l’attuale presidente in persona, Sergio Matarella”, ha detto Scarby.

A sei giorni dall’inizio delle votazioni per le elezioni presidenziali della nuova repubblica italiana, è stato confermato quanto trasmesso da ieri da APE-MPE: che la candidatura di Berlusconi, nonostante il sostegno ufficiale di tutto il centrodestra italiano, non dimostra di poter raccogliere il necessario supporto da parte dei deputati Parlamento italiano e senatore.

E “Mr TV”, in questa fase, sembra voler scommettere su un’altra personalità, uno spazio conservatore più ampio. Si tratta forse dell’ottantaseienne ex viceministro, nonostante la sua presidenza, dell’esperto giornalista e politico Gianni Letta.

Un’altra alternativa più forte finora è la rielezione di Sergio Matarella, con l’obiettivo di mantenere Mario Draghi come primo ministro fino alle elezioni parlamentari della primavera 2023.

Fonte -ΜΠΕ

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.