Italia / Leader nazisti di Forza Nuova da perseguire per terrorismo

La Procura di Bari sta anche indagando sui loro legami con i vaccinatori e altre organizzazioni di estrema destra.

Il Parlamento e la Magistratura italiani e il governo di Mario Draghi potrebbero non aver osato mettere al bando Forza Nuova nazista dopo l’attentato del 9 ottobre e la distruzione degli uffici del più grande sindacato italiano CGIL a Roma, ma ciò non ha fermato l’azione della Procura di Bari. Ufficio di indagare sui rapporti tra nazisti, fascisti e antivaccinatori e di muovere gravissime accuse contro i mandanti dell’organizzazione Roberto Fiore e Giuliano Castellino per aver fondato organizzazioni complottiste e terroristiche, compreso il terrorismo.

Un’indagine della Direzione regionale antimafia di Bari e di altri cinque pubblici ministeri sui legami di Forza Nuova con il fornitore di vaccini sembra aver concluso che i due leader nazisti potrebbero essere accusati di “addestramento (individui) in attività terroristiche, comprese attività internazionali”. una nuova organizzazione di cospirazione politica composta dal “movimento storicamente organizzato” Forza Nuova con un collettivo “che ha poca o nessuna direzione politica, come una galassia vaccinante”.

Secondo la polizia politica della Digos, Forza Nuova si è infiltrata nel movimento dei non vaccinati per sfruttare e indirizzare la loro rabbia verso i vaccini e poi contro i certificati sanitari.

La prospettiva di Fiore e Castellino detenuti, processati e condannati a febbraio da un tribunale di Roma per attentato agli uffici della CGIL ha alimentato il cannibalismo di Forza Nuova da parte dell’omosessuale CasaPound, con cui hanno quasi litigato qui e per almeno cinque anni, e il fratelli italiani fascisti della Georgia Meloni.

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.