La Germania domina l’Italia e si riprende nel Gruppo 3

Non dovrebbero essere arrabbiati. Detenuta per i primi tre giorni, la Germania ha dato lezioni di calcio all’Italia martedì sera (5-2). La Mannschaft conquista il secondo posto nel Gruppo 3, un punto dietro l’Ungheria shock.

Sulla carta non c’è fotografia di questo primo italo-tedesco. Con una lunga lista di infortuni, la Nazionale si è affidata ai giovani in queste prime quattro partite della Nations League. Una ricetta utile per la squadra di Roberto Mancini, leader prima della quarta giornata. Ma per l’ultimo incontro della stagione, Hansi Flick sta cercando di riconquistare la sua fiducia grazie a un undici competitivo.

L’Italia sconfitta dagli eventi

Molto rapidamente, il Borussia-Park ha capito che Mannschaft avrebbe avuto il controllo della partita. La Germania ha afferrato la palla e ha incatenato mosse offensive al primo gol di Joshua Kimmich (10). Solitario in area di rigore con il feedback di Raum, il metronomo di Monaco ha messo in luce le difficoltà difensive degli avversari.

Per porre fine a questa ondata tedesca, Roberto Mancini ha portato Luiz Felipe dal 44° minuto e si è portato a 5 in difesa. Cinque minuti dopo, la Germania ottiene un rigore… Verso la fine del recupero, Hofmann viene parato da Bastoni e Gündogan fa il contropiede.

Nonostante in ripartenza abbia effettuato un doppio cambio, Mancini non è riuscito a trovare una soluzione di fronte agli attacchi del compagno di squadra Thomas Müller. Quest’ultimo ha segnato 3-0 su palla mal respinta (51) prima che Werner si offrisse una doppietta espressa (68, 69).

Ottimo primo per Gnonto

Gnonto, giovane pepita zurighese, ha salvato l’onore segnando il suo primo gol da selezione (per la sua quarta presenza in 18) al 78′. A fine partita, Bastoni ha salvato il suo popolo dalla sconfitta più pesante della storia contro la Germania (90° + 4). La sua testa sul primo palo ha battuto Neuer dalle grandi notti, autore del nuovo spettacolo ad alta quota a 36 anni.

Questa sconfitta è stata cara per l’Italia, che ora è al terzo posto nel girone (4 punti). La Germania (6 punti) sale subito dietro all’Ungheria (7 punti) prima di sfidarla il 23 settembre.

Riccarda Fallaci

"Imprenditore. Comunicatore pluripremiato. Scrittore. Specialista di social media. Appassionato praticante di zombie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.