La polizia e gli agenti statunitensi perquisiscono uno yacht oligarchico in Spagna

PALMA DE MALLORCA, Spagna (AP) — Gli agenti federali statunitensi e la Guardia civile spagnola hanno perquisito lunedì una nave da crociera appartenente a un oligarca russo vicino a un’isola del Mediterraneo.

Le autorità perquisiscono lo yacht al Royal Marina nel porto di Palma di Maiorca, capitale delle Isole Baleari, Spagna. I giornalisti dell’Associated Press sul posto hanno visto agenti di polizia entrare e uscire dalla nave al mattino.

Un portavoce della Guardia Civile ha confermato che agenti dell’agenzia spagnola e dell’FBI stavano perquisendo la nave e ha detto che ulteriori dettagli sarebbero stati pubblicati in seguito. Non era autorizzato a fornire il suo nome nei resoconti dei media.

Un funzionario della Guardia Civile ha detto all’Associated Press che lo yacht immobile, il Tango, era lungo 78 metri (254 piedi) e batteva la bandiera delle Isole Cook. Superyatchfan.com, un sito web dedicato che segue le barche da diporto più grandi ed esclusive del mondo, stima il suo valore in 120 milioni di dollari. L’ufficiale, inoltre, non è stato autorizzato a fornire il suo nome e ha parlato con l’AP in condizione di anonimato.

Lo yacht è uno degli asset legati a Viktor Vekselberg, miliardario e stretto alleato del presidente russo Vladimir Putin. Dirige il Gruppo Renova, un conglomerato con sede a Mosca con interessi in metalli, estrazione mineraria, tecnologia e altri settori, secondo i documenti del Tesoro degli Stati Uniti. Tutti i beni di Vekselberg negli Stati Uniti sono stati congelati e alle società statunitensi è vietato fare affari con lui o la sua organizzazione.

L’uomo d’affari ha una relazione lunga un anno con gli Stati Uniti, dove ha residenza permanente e case a New York e nel Connecticut. Il magnate di origine ucraina ha costruito la sua fortuna nei settori dell’alluminio e del petrolio dopo la caduta dell’Unione Sovietica.

Vekselberg è stato anche interrogato nell’indagine dell’investigatore speciale Robert Mueller sull’interferenza russa nelle elezioni presidenziali americane del 2016 e ha lavorato a stretto contatto con suo cugino americano, Andrew Intrater, che gestisce la società di investimento Columbus Nova con sede a New York. York.

Vekselberg e Intrater sono diventati parti interessate nell’indagine su Mueller dopo che l’avvocato della star del cinema per adulti Stormy Daniels ha rilasciato un documento in cui si afferma che un pagamento di $ 500.000 per l’attrice per non parlare alla stampa è stato amministrato tramite Columbus Nova e la società di copertura creata da Donald Trump. avvocato personale, Michael Cohen. Columbus Nova ha negato che Vekselberg avesse avuto alcun ruolo nei pagamenti a Cohen.

Vekselberg e Intrater si sono incontrati con Cohen alla Trump Tower, uno dei numerosi incontri tra i membri della cerchia ristretta di Trump e influenti russi durante la campagna e la transizione del 2016.

Il magnate di 64 anni ha fondato il Gruppo Renova più di tre decenni fa. Il gruppo ha una quota di maggioranza in United Co. Rusal, il più grande produttore di alluminio della Russia, è stato tra gli altri investimenti.

Gli Stati Uniti hanno sanzionato Vekselberg per la prima volta nel 2018 e di nuovo nel marzo di quest’anno, poco dopo l’inizio dell’invasione dell’Ucraina. Vekselberg è stato anche sanzionato dalle autorità britanniche.

Il Dipartimento di Giustizia e il Tesoro degli Stati Uniti hanno avviato un processo sanzionatorio per “sequestrare e congelare” le grandi navi e altri beni preziosi dell’élite russa dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina alla fine di febbraio.

La Casa Bianca ha notato che molte nazioni alleate, tra cui Germania, Gran Bretagna, Francia e Italia, tra gli altri, stanno lavorando per raccogliere e condividere informazioni sui russi sanzionati. Nel suo discorso sullo stato dell’Unione, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha avvertito gli oligarchi che gli Stati Uniti ei loro alleati europei “troveranno e confischeranno il tuo yacht, il tuo appartamento di lusso, il tuo aereo privato”.

“Stiamo cercando i loro profitti illeciti”, ha detto.

__

Parra da Madrid e Balsamo da Washington.

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.