La Russia conferma l’attacco a Kiev che uccide almeno una persona – rts.ch

Circa 1.500 soldati russi sono attualmente di stanza nella regione separatista della Transnistria moldava. Tuttavia, questa regione della Moldova orientale non ha confini terrestri con la Russia, né con il territorio ucraino controllato dalle truppe russe, né accesso al mare.

La Transnistria è senza sbocco sul mare tra la Moldova, da cui si è staccata, e l’Ucraina.In realtà, questa truppa esiste dal 1992, quando la Transnistria si staccò grazie al solo sostegno russo, spiega il giornalista Régis Genté, corrispondente di RFI nell’ex camera sovietica del Forum.

La Russia protegge l’indipendenza de facto della regione con basi militari locali, per lo più residenti locali concessi passaporti russi da Mosca. “Ma è una base poco attrezzata, soprattutto perché, dal 2014 e dalla loro prima guerra in Ucraina, le truppe russe non vi hanno più accesso diretto”, ha sottolineato.

Per Mosca, le regioni autonome sono strumenti geopolitici, come le due repubbliche ucraine del Donbass. Nel caso della Transnistria, Mosca ha usato il separatismo per cercare di costringere la Moldova ad abbandonare gli accordi politici e militari in Occidente, sia con la NATO che con l’Unione Europea.

La Transnistria ha recentemente sperimentato eventi che si qualificano a livello locale come attacchi, sollevando i timori di un’estensione del conflitto in Ucraina. Per Régis Genté questo non è da escludere, ma avverte che non sappiamo esattamente chi abbia compiuto questo atto. Possiamo certamente pensare a provocazioni dalla Russia, ma altre ipotesi vanno prese in considerazione. In particolare la possibilità di un attacco dell’Ucraina volto a distruggere i mezzi di comunicazione russi, per neutralizzare un attacco nella regione di Odessa.

>> Spiegazione completa di Regis Genté nel Forum:

"Ci chiedi" - Come spiegare la presenza delle truppe russe in Transnistria? [RTS]

“Ci chiedi” – Come spiegare la presenza delle truppe russe in Transnistria? / Forum / 5 minuti. / oggi alle 18:08

>> Per fare un ulteriore passo avanti, dai un’occhiata al rapporto di RTS Sport sullo sceriffo Tiraspol, una squadra di calcio con sede in Transnistria, prodotto nel 2021: Rivista della redazione: trovare lo sceriffo Tiraspol

Riccarda Fallaci

"Imprenditore. Comunicatore pluripremiato. Scrittore. Specialista di social media. Appassionato praticante di zombie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.