La vendetta sulla Virtus Olympia di Teodosio è la campionessa d’Italia

Koarkai dell’Olympia Milan è diventato campione d’Italia per la 29esima volta nella ricca storia del club.


SNFonte: B92

Foto: Profimedia

L’Olympia ha battuto il Bologna Virtus 81:64 nella sesta partita e ha battuto il Palacanestro Italia 4-2 nella serie.

Ricordiamo che l’Olympia si è presa la rivincita sulla Virtus per la sconfitta in finale dell’anno scorso, e poi Saa Orevi ha portato i bolognesi allo “sweep” e al titolo dopo 4-0 nell’ultima serie.

Ironino, Saa Orevi ha seguito la partita dagli spalti da ex giocatore dell’Olympia (con loro ha giocato due volte e ha persino concluso la sua carriera da membro di loro) e ovviamente ex allenatore della Virtus.

Questa partita è iniziata come quasi tutte le partite dell’ultima serie – con il dominio dell’Olympia nel primo quarto, dove la squadra di Ettore Messina ha segnato 29 punti, contro appena 16 della Virtus.

Ha cambiato Sero Scariolo il più possibile e grazie ai bei minuti di Hackett ed Engel nel secondo quarto, la Virtus ha raccolto 10 punti veloci e ha gradualmente dimezzato il vantaggio dell’Olympia a 39:34.

Datome e Ilds hanno giocato in modo fantastico e sono stati responsabili del rifiuto dell’ospite dal Bologna, quindi a metà tempo il tabellone segnava 43:36 a favore dell’Olympia, che ha iniziato il terzo quarto con un pareggio di 10:0.

Teodosio non è riuscito a scuotere il compagno di squadra, Belinelli non è riuscito a segnare gol importanti e questo si è riflesso nei risultati di questo quarto.

Foto: Profimedia / Michele Nucci

Foto: Profimedia / Michele Nucci

Hanno segnato nel pareggio, erano chiaramente gli avversari migliori e alla fine del quarto è seguito un nuovo dramma.

Daniel Hackett ha commesso un fallo sulla racchetta su Nikola Melija con un risultato di 57:43 per l’Olimpija, poi c’è stato un conflitto con Engel ed entrambi hanno vinto tecnicamente.

La Virtus ha iniziato il quarto quarto con palloni persi, il 13esimo consecutivo, quindi c’è stato il caos degli ospiti che chiaramente stavano giocando il peggio tra di me in questa stagione.

Alla fine l’Olympia ha vinto 81:64 e si è meritata di essere campione d’Italia.

Con 23 punti, il più efficiente è stato Luii Datome, 15 di Avon Ilds e 12 di Sergio Rodriguez. D’altra parte, nessuno è in doppia cifra.

Il giocatore della nazionale serba Milo Teodosi ha segnato 5 punti con 3 assist, mentre Amar Alibegovi e Mam aite si sono distinti di più con 9 punti ciascuno.

Seguici su di noi Facebook io Instagram pagina, Twitter Account e lasciati coinvolgere dalla scienza Viber Pubblico.

Corrado Bellini

"Amichevole appassionato di Internet. Creatore. Appassionato di zombie impenitente. Imprenditore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.