Le ultime notizie dalla guerra in Ucraina, in diretta | Zelensky: “Mariupol sta subendo il più grande stress test della storia ucraina” | Internazionale

Cosa è successo nelle ultime ore in Ucraina

Nel 23° giorno della guerra iniziata dalla Russia contro l’Ucraina, ecco i dati chiave alle 20:00 di questo venerdì 18 marzo:

Almeno un ucraino su cinque ha dovuto lasciare le proprie case a causa della guerra. L’Organizzazione internazionale delle Nazioni Unite per le migrazioni stima che il numero di ucraini che sono rifugiati nel loro paese è aumentato da 1,9 milioni di persone a 6,5, il che significa che almeno un ucraino su cinque ha dovuto lasciare la sua casa. Lo ha confermato anche l’Onu la morte di almeno 816 civili in Ucraina dall’inizio dell’offensiva russa, anche se ammette che la cifra reale sarebbe molto più alta.

Putin ha difeso la sua guerra davanti a decine di migliaia di russi. Vladimir Putin si è fatto un bagno di massa per difendere la guerra contro l’Ucraina. In occasione dell’ottavo anniversario dell’annessione della Crimea, e all’insegna dello slogan “Per la Russia, per il mondo/pace senza nazismo”, il Cremlino ha organizzato un concerto dove gli spalti erano gremiti. Anche Putin Ha parlato questo venerdì con il presidente francese, Emmanuel Macronche ha espresso “estrema preoccupazione” per la situazione a Mariupol, secondo l’Eliseo.

I negoziati continuano, con posizione chiusa, secondo la Russia, e senza progressi per l’Ucraina. Nelle trattative per raggiungere un cessate il fuoco, il negoziatore russo, Vladimir Medinski, ha assicurato che Mosca e Kiev si sono avvicinate a una posizione sulla neutralità dell’Ucraina, ma il negoziatore ucraino, Mijaílo Podoliak, ha indicato che “la loro posizione non è cambiata”.

“Conflitto e confronto non vanno bene a nessuno”, ha avvertito Xi Biden. Il presidente cinese Xi Jinping ha tenuto un incontro telematico questo venerdì con l’americano Joe Biden per discutere dell’Ucraina. “Conflitto e confronto non possono competere con nessuno. La pace e la sicurezza sono i tesori più grandi”, ha sottolineato Xi, al quale Biden ha annunciato che cercherà di impedire al suo Paese di allinearsi con la Russia.

“Ci sono ancora centinaia di cittadini di Mariupol sotto le macerie”, ha detto Zelensky. Il presidente dell’Ucraina, Volodímir Zelenski, ha fornito il suo rapporto finale sullo stato dei soccorsi al teatro Mariupol, oggetto dell’attentato russo mercoledì, secondo le autorità ucraine. “Ci sono ancora centinaia di cittadini di Mariupol sotto le macerie. Nonostante le difficoltà, continueremo i lavori di salvataggio”, ha detto Zelensky. Ore prima, le autorità locali avevano segnalato il salvataggio di 130 persone, sebbene 1.300 persone fossero ancora rifugiate nel seminterrato del complesso, secondo il difensore civico ucraino Liudmila Denisova.

Espulsione dei diplomatici russi dal Parlamento europeo e dagli Stati baltici. Roberta Metsola, presidente del Parlamento europeo, ha annunciato il divieto di accesso alle sue strutture da parte dei diplomatici russi e bielorussi. “Non c’è spazio nella casa della democrazia per coloro che vogliono minare l’ordine democratico”, crede. Questa azione coincise con l’espulsione di 10 diplomatici russi assegnati dai tre stati baltici, Lettonia, Lituania ed Estonia. La Bulgaria ha anche annunciato che espellerà gli altri 10 diplomatici per nazionalità.

Più pressione “a tutti i livelli” in Russia. “Continueremo a esercitare pressioni a tutti i livelli, comprese sanzioni, aiuti letali e misure diplomatiche” contro Putin Primo Gran Bretagna, Boris Johnson, dopo aver parlato con il leader ucraino, Volodímir Zelenski. Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti, da parte sua, sta indagando su 100 aerei che potrebbero aver violato le normative sulle esportazioni verso la Russia.

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.