L’importanza delle Isole Saroniche nella guerra di indipendenza contro gli Ottomani

Abbiamo deciso di unire cultura, storia e divertimento e siamo andati alle Isole Saroniche per celebrare la vittoria greca sugli ottomani celebrando Miaoulias.

Durante la Guerra d’Indipendenza della piccola isola della Baia di Saronico, Hydra ebbe un ruolo importante, soprattutto grazie a ammiraglio Miaoulis, la figura del simbolo dell’isola. Quando siamo arrivati ​​in traghetto su questa penisola rocciosa, siamo stati subito attratti dalla statua dell’ammiraglio Miaoulis e dai numerosi cannoni all’ingresso del porto che ricordano il carattere militare dell’isola, prima di scoprire l’affascinante decorazione della città. .

La popolazione dell’isola iniziò ad aumentare dal 15° secolo, quando i profughi Arvaniti Ortodossi (e non albanesi come spesso leggiamo) combatterono per Venezia contro gli ottomani come“Estradiot” trovare rifugio sull’isola. Questo fu un punto di svolta per Hydra che si sviluppò in questo periodo per assomigliare alla città di oggi. Avendo attratto famiglie allargate da varie parti della Grecia, inclusa la famiglia Miaoulis, l’isola ha continuato ad accogliere nuovi residenti e ha vissuto un periodo prospero verso la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo, incoraggiando l’interesse di tutti attraverso il suo luogo culturale, le persone e il progresso commercio marittimo. Si può dire che in questo periodo l’isola subì una rivoluzione demografica che unì circa 30.000 abitanti contro gli attuali 3.000.

Beneficiando in parallelo di alcuni privilegi da parte degli ottomani per garantire un commercio marittimo dinamico, ciò permise agli Hydriots di espandere la propria flotta beneficiando anche dell’autorizzazione a navigare sotto la protezione della bandiera russa in tutto il Mediterraneo. (Il Trattato russo-turco Kurtchuk-Kainardji fu firmato nel 1774). Successivamente la fortunata isola di Hydra fu considerata un governo autonomo dai turchi beneficiando così per il momento di una speciale indipendenza. La prosperità economica di Hydra e la sua apertura al resto d’Europa ne fecero un progresso culturale senza rivali, famoso per Ibrahim Pasha dall’Egitto da “Piccola Inghilterra”. Il termine era usato dagli inglesi per descrivere le colonie dell’Impero britannico, che si stavano sviluppando economicamente, che volevano ottenere l’indipendenza il più rapidamente possibile. Fu anche in questo periodo che i residenti decisero di aprire diverse scuole dove i bambini potessero imparare l’italiano e il francese, oltre alla prima accademia della marina mercantile operante ancora oggi.

Filiki Eteria – Società amichevole per la liberazione della Grecia

Nel 19° secolo questo sistema amministrativo chiamato isole protette si sviluppò e passò sotto la responsabilità di Hydriotte Georges Voulgaris detto “Bey” che ricevette dal Sultano l’ordine di salvare l’isola così come Axis e Spetses da qualsiasi attacco. o situazioni problematiche. Allo stesso tempo, il movimento “Filiki Eteria” guidato da molte idrotte, prese slancio e proclamò ufficialmente la Rivoluzione il 27 marzo 1821, che segnò l’inizio della lotta armata del popolo greco contro l’Impero Ottomano. A capo di successive battaglie troviamo il nostro protagonista, Andreas Miaouli, il grande stratega che permise a Hydra e Spetses di diventare il centro della marina greca. Queste due potenze verranno illustrate nella Guerra d’Indipendenza, scegliendo di sacrificare le loro navi e ricchezze per difendere la lotta nazionale.

Pertanto, è un’occasione per scoprire il fascino unico di Hydra questo fine settimana e per rivivere questo appuntamento molto speciale con i suoi abitanti celebrando Miaoulias. Approfittiamo di chi già conosce l’isola per portarvi un nuovo indirizzo da non perdere.

Ristorante

Per coincidenza per l’evento, ha trovato un nuovo ristorante Mikra Agglia o Little English che offre una cucina greca rivisitata, ma è molto diversa e unica dalla familiare “cucina greca rivisitata”. Un’esperienza culinaria garantita e la scoperta di nuovi sapori a Ifigenas Bakratsa, che ha dedicato tutto il suo cuore a offrire la cucina gourmet unica dell’isola in un ambiente molto raffinato. Non dimenticare di menzionare anche l’ampia selezione di cocktail e l’elaborata lista dei vini; ideale per andare a celebrare questa ricorrenza storica. (Ricordati di ordinare: +30.22.98.053.007)

Cultura

Culturalmente, non rimarrai deluso dalle varie mostre che aprono nello stesso periodo. Devi fare una deviazione al Museo dell’Archivio Storico di Hydra dove Dina Adamopoulou, la direttrice del luogo, ha unito tutti i suoi sforzi e le sue conoscenze per farci scoprire la storia dell’isola e della Grecia.

Mostra in corso:
– Guerra d’indipendenza greca, molto ben presentata in un formato digitale e divertente. Non ti dirò di più, scoprilo…
– Per ricordare 100 anni “Grande disastro”mostra dei pittori dell’epoca: S. Papaloukas, F. Kontoglou e S. Vassiliou
– Mostra organizzata da Fondazione Valmont Benedizioni sotto mentite spoglie di Valentine e Didier Guillon
– Mostra d’arte contemporanea da Fondazione Desteaperto da Dakis Joannou.

Negozi e Hotel

Nuovi negozi sono stati aperti anche nel porto come La mia collezione di corone o un negozio molto carino Tutti conoscono Hydraaccanto all’ex residenza del già citato Armatore Voulgaris, che è oggi Hotel Idra finemente modificato e valorizzato dalla meravigliosa Iliana… Un piccolo angolo di paradiso.
Se stai cercando qualcosa di più semplice, condividiamo con te le nostre camere preferite, patetico.

Sei pronto per partire… (Hellenic Seaways Dove Alfaline dal gate E9 del porto del Pireo)… Buon fine settimana

Riccarda Fallaci

"Imprenditore. Comunicatore pluripremiato. Scrittore. Specialista di social media. Appassionato praticante di zombie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.