L’Italia aumenta il budget dei finanziamenti per la mobilità elettrica – electrive.com

A partire dal 27 ottobre, il governo italiano metterà a disposizione ulteriori 100 milioni di euro, principalmente per la promozione dei veicoli elettrici e ibridi. Tuttavia, “Ecobonus” è valutato in base alle emissioni di CO2 e alla classe del veicolo, quindi l’intero importo non è disponibile per i veicoli puramente elettrici.

In particolare, 65 milioni di euro sono destinati ai veicoli con emissioni di CO2 comprese tra 0-60 g/km CO2, non solo al momento dell’acquisto, ma anche del noleggio. Ma ci sono anche due ulteriori suddivisioni in questa classe: i veicoli con emissioni comprese tra 0 e 20 g/km di CO2 (che normalmente gli ibridi plug-in non ottengono nella pratica) sono sovvenzionati fino a 6.000 euro se i veicoli fuori uso sono eliminato gradualmente – senza sprecare ancora 4.000 euro. I veicoli con emissioni comprese tra 21 e 60 g/km sono finanziati con 2.500 euro (con rottamazione) o 1.500 euro (senza rottamazione).

Altri 20 milioni sono destinati ai veicoli commerciali e speciali, di cui 15 milioni specifici per i veicoli elettrici. Qui, il sussidio massimo per veicolo è di 8.000 euro, a seconda del peso totale del veicolo.

Altre due opzioni di finanziamento dal budget di 100 milioni di euro mirano a promuovere il passaggio a motori a combustione più economici. Qui è obbligatorio smaltire le auto che hanno almeno dieci anni. Dieci milioni di euro sono stanziati per la promozione delle nuove auto, cinque milioni di euro sono previsti per l’acquisto di auto usate giovani (almeno 6d euro e CO2 inferiore a 160 g/km).

Le domande possono essere presentate a partire da mercoledì 27 ottobre alle ore 10 sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it. Le nuove sovvenzioni saranno rifinanziate dalla normativa fiscale varata dal Consiglio dei ministri a metà ottobre.

Il governo italiano ha alzato il tasso di sovvenzione solo a luglio, quindi come misura per far fronte alla crisi economica causata dalla pandemia. A quel tempo, erano possibili sussidi fino a 10.000 euro per le nuove auto elettriche se il vecchio motore a combustione fosse stato gradualmente eliminato e fino a 6.000 euro senza rimozione. Il governo ha recuperato questo tasso di sovvenzione aumentato con il sussidio attuale ed è tornato alla tariffa esistente. Il finanziamento del PHEV è ancora più basso ora rispetto all’estate.
italy24news.com, twitter.com, ecobonus.mise.gov.it

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.