L’Italia festeggia Chiesa e porta telaio – Il Belgio cade a Torino

Nella corsa per il terzo posto della Nations League, i calciatori italiani hanno festeggiato l’elezione del Belgio con un risultato di 2:1.


DD

Foto: Profimedia

Nations League, 3° posto
Italia – Belgio 2:1 (0:0)
Barela 46, Berardi 65 – De Ketelar 86
Stadio: Stadio Allianz (Torino)
Giudice: Srdjan Jovanovic (Serbia)

La partita è stata segnata dal calciatore della Juventus Federico Chiesa.

C’erano giovani italiani ovunque, soprattutto nel primo tempo. Ha perso contro i compagni, ma si è trovato anche in occasioni che sono rimaste irrealizzate.

Le due occasioni spiccano di più, e in entrambe il protagonista è Kijeza. Ha perso per primo contro Raspadori del Sassuolo. Kijeza ha aperto lo spazio, ha ricevuto la palla, poi si è girato e ha passato nello spazio. Tuttavia, il tiro di Raspadori può ancora essere bloccato.

Hitronogi Kijeza si è poi ritrovato dopo un lungo passaggio. Aveva tutto il tempo del mondo, ma nemmeno quello gli bastava. Esitò, ma alla fine fece comunque un rispettabile tiro in caduta che difese Kurto con la punta della sua scarpa da calcio.

Tuttavia, il Belgio ha avuto la migliore occasione, o meglio il gol più vicino. Salemaker prende palla di lato all’interno dell’area di rigore, poi tira un tiro che finisce sulla traversa. Gianluigi Donarum resta sepolto, non per l’ultima volta in questa partita.

Quello che non è riuscito a fare nei primi 45 minuti, l’Italia ha fatto nel primo minuto del secondo tempo.

Un calcio d’angolo mal eseguito finisce sul primo palo di Kurtoe, più precisamente sulla testa del difensore belga che ha cercato di abbatterlo. Casualmente, la palla è caduta sui piedi di Nicola Barella, che ha portato in vantaggio l’Italia con un tiro al volo.

READ  Betarades: "Allarme" per la partita di oggi -... - Sportdog.gr - Notizie sportive | Notizia

Meno di 20 minuti dopo, il vantaggio era raddoppiato. Chiesa ha fatto un altro passo avanti quando ha superato Timotije Kastanja. Il calciatore del Leicester ha iniziato la partita in ritardo e l’arbitro Srdjan Jovanovi ha indicato il “punto bianco”.

Domenico Berardi ci mette la palla sopra. Ha colpito forte con i piedi aperti e Courtois, pur avendo il possesso della palla, non è riuscito a salvare la rete.

Il Belgio ha provato a rimettersi in gioco, ma la fortuna non li ha voluti. Questa volta il tiro di Janik Ferreira Karasko colpisce il palo. Donaruma era impotente per la seconda volta.

Per la terza volta, niente fortuna per il portiere del PSG. Kurtoa mandò in avanti una palla incredibile con la mano. Arrivò a De Bruyne, che, dopo un piccolo problema con l’accoglienza, lo passò al giovane Charles De Quettelage. Il calciatore del Bruges è rimasto solo davanti a Donarum, che ha superato mandando il pallone tra i piedi.

Tuttavia, questo è tutto ciò che abbiamo visto da questa partita. Non ci furono più drammi, e l’Italia trovò almeno un po’ di conforto dopo la sconfitta contro la Spagna.

Per la squadra di Luis Enrique, giocherà la finale contro la Francia a partire dalle 20:45.

Seguici su di noi Facebook io Instagram pagina, Indonesia Account e unisciti a noi Viber Pubblico.

Corrado Bellini

"Amichevole appassionato di Internet. Creatore. Appassionato di zombie impenitente. Imprenditore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.