L’Italia inasprisce le misure sul coronavirus, chiude i negozi non alimentari e le farmacie iROZHLAS

Il governo italiano sta rafforzando sempre più le misure per frenare l’epidemia di nuovo coronavirus. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato che in tutto il Paese saranno chiusi tutti i negozi tranne quelli alimentari e le farmacie. Anche tutti i bar, ristoranti e parrucchieri sono temporaneamente chiusi. Lo informano i media italiani e mondiali. L’annuncio è arrivato alla fine della giornata, poiché l’Italia ha registrato un aumento record dei decessi per coronavirus, secondo quanto riportato da Reuters.




Aggiornato
Roma
(Aggiornato: 23:12 11 marzo 2020)

Condividi su Facebook




Condividi su Twitter


Condividi su LinkedIn


Stampa



Copia indirizzo URL




Indirizzo abbreviato





Vicino




Una donna esce da un negozio di alimentari a Milano. | Fonte: Reuters

A partire da martedì, ci sono severe restrizioni alla circolazione in tutto il paese, nonché il divieto di grandi eventi sociali, chiusura di scuole, musei e teatri. Nel suo discorso di mercoledì, il presidente del Consiglio Conte ha ringraziato i suoi concittadini per aver cambiato le loro abitudini e ha detto ai residenti che il loro rifiuto ha contribuito al bene comune. Ha poi annunciato ulteriori misure senza precedenti, che entreranno in vigore giovedì.

“Tutti i negozi rimarranno chiusi, tranne quelli con generi di prima necessità come medicinali e cibo. (…) Le fabbriche rimarranno aperte, ma con misure di sicurezza. Verranno forniti i trasporti”, ha detto Conte a La Repubblica.


Mattia respirava da sola dopo settimane in ospedale. La salute del “paziente 1” in Italia migliora gradualmente

Leggi gli articoli


Inoltre, bar, ristoranti, parrucchieri e saloni di bellezza dovranno chiudere completamente dopo le attuali restrizioni. Edicole ed edicole, invece, possono restare aperte, scrive il quotidiano italiano La Repubblica. “Il maggior livello possibile di lavoro flessibile sarà supportato nelle attività produttive”, ha aggiunto il presidente del Consiglio italiano.

Le nuove misure di emergenza saranno in vigore almeno fino al 25 marzo. “In sole due settimane potremo vedere i risultati di questo grande sforzo”, ha detto Conte.

L’Italia ha il numero più alto di persone infette dal nuovo tipo di coronavirus dopo la Cina, emersa alla fine dello scorso anno a Wuhan, in Cina. In Italia, il bilancio delle vittime è salito di 196 a 827 in 24 ore: mercoledì il numero dei contagiati nel Paese si è attestato a 12.462, il numero più alto dopo la Cina, dove la malattia ha iniziato a diffondersi lo scorso dicembre.

prezzo, CTK

Condividi su Facebook




Condividi su Twitter


Condividi su LinkedIn


Stampa



Copia indirizzo URL




Indirizzo abbreviato





Vicino




Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.