Lo studio avverte di siti Web di disinformazione finanziati con criptovaluta

La ONG con sede a Bruxelles mira a “identificare possibili nuovi modi per monetizzare la disinformazione”.

Il finanziamento della disinformazione attraverso le criptovalute, che rende più facile per i donatori nascondere le proprie identità, è un fenomeno nuovo e in crescita a cui prestare attenzione, secondo uno studio dell’ONG europea Disinfo Lab che accredita questi pagamenti su pagine spagnole come Elinvestigador o Medici. Ad essere onesti.

La ONG con sede a Bruxelles, che si dedica a smascherare il fenomeno delle fake news, non si è immersa in studi approfonditi né ha cercato di mettere in discussione “il sistema stesso di criptovaluta”, osserva.

Il Consiglio europeo chiede di rafforzare la regolamentazione delle criptovalute

Mira semplicemente a “identificare nuovi modi possibili per monetizzare la disinformazione” che sembra essere aumentata dopo la pandemia sulla base di un’analisi delle pratiche di una dozzina di siti Web in Europa e negli Stati Uniti.

Uno studio dell’Unione Europea Desinfo Lab condotto dalla ricercatrice Ana Romero-Vicente ha potuto stabilire che queste pagine sono passate da pochi euro a più di due milioni, come nel caso dell’italiano Salto Quantico, di cui i verificatori transalpini hanno dimostrato la diffusione teorie del complotto e informazione “antiscientifica”.

ANCHE: 5 motivi per cui Moody’s declassa ulteriormente El Salvador

“Ad esempio, il sito spazzatura spagnolo ElInvestigador.org è un divulgatore molto attivo di messaggi di negazione della pandemia e narrazioni anti-vaccino, essendo uno di quelli sottotitolati e trasmettendo il documentario sulla cospirazione ‘The Big Reset’ in Spagna”, che è stato revocato tramite la criptovaluta Bitcoin ed Ethereum è di almeno 6.000 euro al cambio attuale.

“I nostri risultati suggeriscono che il finanziamento delle criptovalute sta diventando un modo alternativo per i cattivi attori di ottenere fondi, almeno in parte”, ha affermato l’UE Desinfo Lab, richiamando l’attenzione su un fenomeno che “è probabile che aumenti”.

RITORNO A CASA

MAGGIORI INFORMAZIONI SU QUESTO ARGOMENTO

PAROLE CHIAVE

Bitcoin

criptovaluta

Affare

ONG

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.