L’Ucraina classifica Fico tra la disinformazione. Come in Slovacchia, ha risposto

SU elenco dal Centro ucraino contro la disinformazione del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale ucraino, c’erano 75 accademici, funzionari militari o politici che hanno riferito che l’Ucraina e la NATO stavano provocando la Russia e diffondendo altre narrazioni russe. Uno di questi è una delle costanti della vita politica slovacca.

“L’Ufficio per la disinformazione ucraino mi chiama disinformazione perché ho un’opinione diversa sulla guerra in Ucraina rispetto al governo slovacco. Per essere più precisi, chiunque abbia un’opinione diversa dal presidente ucraino è un criminale”, ha scritto l’ex primo ministro sul suo Profilo Facebook. “Allo stesso modo la democrazia liberale in Slovacchia. Quando hai un’opinione diversa, prima cercano di metterti a tacere nei media e di scendere a compromessi con te, se non funziona ti rinchiuderanno”.

Fico è accusato di fondazione di un gruppo criminale, abuso di potere e violazione del segreto fiscale. Il leader del più forte partito di opposizione slovacco ha ripetutamente respinto tali sospetti, dicendo che si trattava di un tentativo di eliminarlo politicamente per le sue opinioni.

Nella sua risposta su Facebook, l’ex primo ministro ha affermato che c’è effettivamente una guerra tra Stati Uniti e Russia in Ucraina e che “l’Ucraina è sotto il totale controllo degli Stati Uniti”. Le affermazioni secondo cui l’Ucraina è un burattino nelle mani di Washington sono state ripetutamente avanzate da funzionari russi. “Non sono dalla parte degli Stati Uniti o dell’Ucraina, sono dalla parte della Slovacchia, del buon senso e della verità”, ha aggiunto l’ex primo ministro.

Dall’inizio dell’invasione russa, Fico si è opposto alla Slovacchia per aiutare l’Ucraina, dicendo che era economicamente dannoso per lui. Ha anche affermato che la Russia ha risposto all’espansione della NATO con la guerra, un argomento comune citato dal Cremlino per il lancio di “operazioni militari speciali”.

Il vicepresidente di Smer, uboš Blaha, considerato uno dei più accaniti sostenitori della Russia in Slovacchia, ha difeso il suo capo. Secondo lui, Fico sta solo difendendo gli interessi slovacchi e vuole assicurarsi che gli slovacchi non affrontino una crisi del gas e aumenti record dei prezzi a causa di “sanzioni senza senso”.

“Se, secondo il regime di Zelensky, questa è propaganda russa, sottolinea solo quanto sia arrogante e aggressivo il suo comportamento nei confronti della Slovacchia. Non rispetta la nostra sovranità e libertà di valutare le controversie geopolitiche in conformità con gli interessi nazionali slovacchi”, ha scritto a il giornale. Verità. Ha accusato l’Ucraina di “aver offeso una parte significativa dello stato slovacco, che considera la disputa tra Stati Uniti e Russia sul territorio ucraino esattamente come quella di Robert Fico”.

Mentre i cechi nei sondaggi di opinione pubblica esprimono in linea di principio un sostegno inequivocabile all’Ucraina, l’opinione degli slovacchi è molto più divisa. Secondo un sondaggio dell’organizzazione non governativa slovacca Globsec, tra i paesi dell’Europa centrale e orientale, la Slovacchia, insieme a Bulgaria e Ungheria, ha valutato Zelensky come il meno positivo e solo il 51% di loro pensava che la Russia fosse responsabile della guerra. in Ucraina (nella Repubblica Ceca, il 78 per cento degli intervistati la pensa così).

impronte ceche

Altri politici attuali o precedenti nella lista includono la legislatore italiana Francesca Donatová, il senatore statunitense Rand Paul e i candidati alla presidenza francesi Marine Le Pen e ric Zemmour, che è stato a lungo accusato di avere legami filo-russi.

Anche le canzoni ceche fanno parte della lista. L’Ucraina è anche nell’elenco dei giornalisti americani che lavorano a Praga, Bradley Blankeship, i cui articoli di opinione sono stati pubblicati dai media statali cinesi Global Times e CGNT, che hanno ripreso la narrativa russa. In uno dei suoi articoli, ad esempio, ha affermato che la guerra in Ucraina era “una facile scusa per la russofobia” nella Repubblica Ceca.

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.