Lúmen una storia d’amore apre martedì 5 luglio il festival Veranos de la Villa 2022

La 38a edizione di Veranos de la Villa, organizzata dall’Assessorato alla Cultura, Turismo e Sport del Comune di Madrid, inizia il suo viaggio la prossima settimana con un programma che si svolgerà in diversi quartieri di Madrid e dove artisti nazionali e internazionali . Con l’epicentro nella rinnovata Plaza de España, le persone nel primo fine settimana del festival potranno godersi pattinaggio, teatro, spettacoli di magia, mostre, conferenze e circhi.

Storia d’amore di Lumen, della compagnia portoghese Alcobaça SA Marionetas – Teatro & Bonecos è uno spettacolo aperto e gratuito di grande formato per tutti i residenti di Madrid che aprirà Veranos de la Villa martedì 5 luglio. Figure articolate di grandi e grandi dimensioni inizieranno il loro viaggio in Plaza de Isabel II per raggiungere il culmine del loro viaggio nella rinnovata Plaza de España. Con circa 50 partecipanti, lume riempirà di luci e suoni le notti della capitale, attraverso la narrazione e il movimento musicale a cui parteciperanno tutti i presenti.

Il 7 luglio il programma proseguirà in Plaza de Espaa con Roulette e violoncello, dalla società Le Patin Libre. In collaborazione con l’Ambasciata canadese in Spagna, sono arrivati ​​con uno spettacolo in cui il suono ipnotico degli strumenti a corda viene messo al servizio dei pattini a rotelle per creare coreografie di danza contemporanea. E, poco dopo, nello stesso spazio, in collaborazione con Orgullo 2022 di Madrid, si svolgerà una verbena dove la tradizionale pista da ballo per tenersi per mano diventerà un’enorme pista di pattinaggio a rotelle con El Cuerpo del Disco che ospiterà l’evento.

Magia alla Fondazione Juan March

Il Fondo Illusion della Biblioteca della Fondazione Juan March proveniva da una donazione della biblioteca privata di José Puchol Montís nel 1988. Fondatore della Scuola di Magia di Madrid, le uniche condizioni che ha posto per la donazione erano che la donazione fosse rinnovata regolarmente e che i maghi avessero un posto per stendere le stuoie e fare pratica con il gioco.

Seguendo i suoi desideri, e in coproduzione con la Fondazione Juan March, dal 7 al 10 luglio, Veranos de la Villa ha trasformato la Fondazione in un capolavoro di illusione con il ciclo “Magic to Eyes Sight” in cui godere di attività per tutto il pubblico e sentire il ritmo del genere attuale e le sue specialità più rilevanti: magia da mischia, magia da palcoscenico, magia con le carte, grande illusione…

`Magia in bella vista´ apre il 7 luglio con la mostra Dalla magia rituale all’arte del paesaggio. Biblioteca delle illusioni, un approccio alla Biblioteca dell’Illusionismo della Fondazione Juan March, che conta 2.200 volumi e 50 riviste specializzate che la rendono la più completa in Spagna e una delle più interessanti al mondo. Lo stesso giorno, presso l’Auditorium della Fondazione, offrirà Juan Tamariz dall’art magic, una conferenza performativa sulla magia come arte. Il primo giorno del ciclo si concluderà con Cinema all’aperto: Magie immaginarie e maledizioni (I) nella Pagina Scultura e proiezione splendore di FW Murnau.

L’8 luglio, la Fondazione Juan March ha declassificato un fascicolo insolito e finora sconosciuto: la scomparsa di tre minuti della Biblioteca dell’Illusionismo. Componi video 07:07:22 rivela tutto ciò che è stato compreso su questo evento occulto e sui racconti su di esso, inclusi trucchi, musica dal vivo e spiegazioni esperte di Ramón Mayrata. Ci sarà anche una nuova sessione Cinema all’aperto: maledizioni magiche e immaginarie con amore classico vampiro di Carl Dreyer.

Il 9 luglio hanno partecipato le tre figure più importanti dell’illusionismo nel nostro Paese -Miguel Muñoz, Jaime Figueroa e Kiko Pastor- illusione totale, una funzione creata appositamente per questo festival, dove si susseguono i numeri illusionisti che vincono nei concorsi internazionali. Anche quel giorno, l’illusionista, creatore di ombre e lanterna Sergi Buka ti invita a fare un viaggio intorno alla lanterna magica per riscoprire una parte importante della storia dell’illusionismo, della fotografia e del cinema in cacciatore di immagini.

Il 10 luglio è la volta di Lola Mento, maga, attrice e mostra donna insieme a lamento, spettacoli di magia, umorismo e improvvisazione pensati per i più piccoli e tutta la loro famiglia. Il ciclo magia in vista terminerà lo stesso giorno Magia (molto) da vicino, di Inés la Maga e Paco González. Due degli illusionisti più importanti del mondo presentano, in sessioni alternate, una selezione di giochi di magia per gruppi di pubblico piccoli e molto ravvicinati.

Robotizzazione. Esperimento di moda italiana

Esposizione Robotizzazione. Esperimento di moda italiana (8 luglio-28 agosto), in collaborazione con l’Instituto Italiano di Cultura di Madrid, è stato installato presso l’Espacio Cultural Serrería Belga per tracciare l’influenza culturale dei robot giapponesi nella moda, celebrando il profondo legame tra scienza, tecnologia e creatività. Una mostra composta da capi iconici dei grandi maestri della moda (Moschino, Prada, Ferr, Gattinoni e tanti altri), capi “revivenuti” e manichini tecnologici. Curata da Stefano Dominella, con la direzione artistica di Guillermo Mariotto e l’allestimento a Madrid di Francesco Florio, la mostra unisce tecnologia, moda e robotica per mostrare come queste discipline penetrino nella cultura. E, per la prima volta, una delle collezioni più importanti chogokin (vero robot in metallo) del collezionista italiano Roberto Pesucci.

circo per strada

L’azienda Burgos Tiritirantes scende in piazza il 9 e 10 luglio (Plaza del Centro Cultural Pozo del Tío Raimundo e Avenida de Arcentales, accanto all’Auditorium Parque El Paraíso) per deliziare grandi e piccini con Dopo viaggio. Il protagonista immergerà gli spettatori nella storia dei dinosauri e del loro ambiente, scoprirà come vivevano, come giocavano, come si relazionavano e saperne di più sulla loro scomparsa. Ma dopo il viaggio Non solo, è uno spettacolo circense in cui tre dinosauri stupiranno con le loro coreografie e numeri di pratica e Segundo, il loro domatore, delizierà il pubblico con le sue abilità musicali e circensi.

Questo montaggio fa parte di una selezione di mostre che partecipano al Padiglione spagnolo all’Expo Dubai 2020 e che fa parte del programma Veranos de la Villa, grazie alla partnership di Acción Cultural Española (AC/E).

Altre proposte

Da Veranos de la Villa, i membri della compagnia canadese Le Patin Libre, esperti di danza contemporanea su pattini a rotelle, sono invitati a dimostrare le loro abilità in luoghi simbolici della città e condividere le loro conoscenze con il pubblico di Madrid su questo sport e la formazione di sana ricreazione. officina Giocare a rollerblade estate Si svolgeranno il 5 e 6 luglio, in collaborazione con l’Ambasciata canadese in Spagna, al Paseo de Fernán Núñez nel Parco del Retiro e all’Esplanada Negra Multiusos nel Río di Madrid.

Inoltre, il primo fine settimana del festival, e in collaborazione con Casa Asia e la Fondazione delle ferrovie spagnole, relatori e ricercatori – Félix Ruiz de la Puerta, Jesús Aguado, Cristina Cabañeros, José Manuel Almodóvar Melendo e Menene Gras Balaguer – parleranno di Giardini sulla Via della Seta (8, 9 e 10 luglio), al Palazzo Fernán Núñez. Questa conferenza accompagna due progetti che Casa Asia ha presentato al Real Jardín Botánico de Madrid: installazioni giardino zen nerocostruito con la cenere del vulcano Cumbre Vieja sull’isola di La Palma, e un progetto espositivo Fiore che ride che riunisce il lavoro di 14 artisti asiatici e spagnoli che hanno studiato la cultura floreale in Asia.

Tutte le proposte culturali del festival sono consultabili sul sito ufficiale www.veranodelavilla.com ./

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.