“Miluna” ha quasi riparato la casa dopo l’uragano, la ragazza del bus non si è ancora ripresa

Foto: Aktuálně.cz

Silvia è stata scritta da persone provenienti dall’America e dall’Egitto dopo l’incidente dell’autobus

La storia di Silvia Hromková è una delle più forti e mediate. La ragazza era seduta sull’autobus durante il tornado, che ha ribaltato più volte. “Non ricordo molto di quella notte, solo frammenti. Ad esempio, quando i finestrini hanno iniziato a rompersi durante un viaggio e l’autista ha gridato a tutti noi: Attenti! .

Dopo l’incidente, un elicottero lo ha portato in ospedale, dove è rimasto per circa un mese. Prima a Vienna, dove trascorse la prima settimana in coma, poi fu trasferito a Brno. Tornò a casa con le gambe paralizzate dalle ginocchia in giù. Per i primi tre mesi ha dovuto aiutarsi con le stampelle, ora può fare a meno delle stampelle. Tuttavia, aveva bisogno di un’ortesi, che dovrebbe durare per altri cinque anni.

C’è regolare elettroterapia e riabilitazione. Dopo la pubblicazione della sua storia subito dopo l’incidente, le persone hanno inviato a lui e alla sua famiglia più di un milione di corone in un giorno e altre donazioni finanziarie sono aumentate nel tempo. Grazie a loro la famiglia di Silvia ha potuto acquistare ausili riabilitativi ancora più costosi. “Molte persone mi hanno mandato lettere in ospedale, regali. Ho ricevuto anche lettere da persone dall’America e dall’Egitto. Una donna mi ha scritto che anche lei ha avuto un incidente d’auto e ha anche perso il coraggio, ed è un bene per me saperlo. Non sono solo in questo”. descrive Silvia.

Si rese conto che il pieno slancio potrebbe non tornare mai più. Cerca di gestirlo con coraggio, ma quando arriva la tempesta, gli tornano in mente ricordi spiacevoli. “Quando piove, la mia gamba sinistra fa molto male. Lo sento anche mentalmente. Quando piove, io e mia madre scendiamo per nasconderci”, ha aggiunto.

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.