Mitrou – Risposta lunga al Panathinaikos

Naz Mitrou – Long prende posizione sulla possibilità di giocare in Grecia con la maglia del Panathinaikos.

Segui “Ola Prasina” su Google News e sii il primo a conoscere tutte le novità del Panathinaikos!

Nel dettaglio, alcune delle cose che ha detto a gazzetta.gr:

Che fine ha fatto il problema del passaporto greco? Quando pensi di averlo tra le mani?
“Ultimamente abbiamo avuto delle buone notizie! Davvero una buona notizia per quanto riguarda gli ultimi passi da compiere per concludere positivamente la storia. Mia madre era in Grecia pochi giorni prima per questo motivo. Abbiamo fatto tutto il possibile per risolvere questo problema problema. Credo che il caso sia ora in buone mani. “Potremmo avere sviluppi presto”.

Perché il processo è bloccato?
“Non è per niente facile. Perché le cose devono andare per il verso giusto mentre la situazione si è complicata negli ultimi mesi con il coronavirus. Spero che si trovi presto una soluzione”.

Quindi, se questo problema si risolve positivamente, quali sono le prospettive per indossare la maglia della Nazionale?
“Come ti ho spiegato prima, voglio giocare ai massimi livelli, aiutare la mia squadra in ogni modo possibile e continuare a migliorare. Se questo significa che un giorno potrò giocare nella nazionale greca al fianco di grandi giocatori .Grecia, sarebbe qualcosa di veramente bello!Dopo tutto, sono cresciuto imparando ad amare il colore blu!

Che foto ti ha raccontato tuo fratello Elitza della Grecia, del PAOK e del campionato greco?
“Mio fratello parla molto bene della Grecia e soprattutto di Salonicco! Ama le persone lì mentre l’organizzazione PAOK lo tratta molto bene ed Elijah lo apprezza. “Ha avuto l’opportunità di giocare a basket a casa di nostra madre e adora questo posto. “

Il tuo nome è stato sentito di tanto in tanto come bersaglio dell’Olympiakos e del Panathinaikos. Che cosa significa questo per voi?
“Panathinaikos e Olympiakos sono due grandi organizzazioni. Quindi il fatto che il mio nome sia incluso in questo processo significa che sto facendo qualcosa bene. Sono grato e apprezzo le persone che mi riconoscono, che vedono qualcosa in me. Comunque, Cerco di restare concentrato sul mio gioco, ma è stato bello sentire il tuo nome per queste squadre”.

Tua sorella ha iniziato. Vieni a giocare a basket in Grecia?
“Non si sa mai! Mai dire di no! Se chiedi al diciottenne Naz se si vede giocare a basket in Italia dopo 10 anni, non credo che otterrai risposta”. Ora che sono qui, Lavoro tutti i giorni, oggi al Brescia mi sento molto a mio agio e sono pronto per qualunque cosa accada lungo il percorso”.

Cosa cerchi in questa fase della tua carriera?
“Voglio godermi il basket, ma non sono venuto in Italia solo per divertirmi. Ho diverse persone intorno a me che mi spingono avanti, mi spingono a lavorare con la puntina rossa. Uno di loro è David Moss. Ha 38 anni anni. e lavora più duramente e con più passione della maggior parte delle persone intorno a lui!Ho 28 anni e se vedo qualcuno più grande di me lavorare in quel modo, significa che devo impegnarmi di più.So che non mi verrà dato nulla .. “.

READ  Italia - Quest'anno gli arrivi di immigrati sono raddoppiati - Notizie - news

Tutti i trasferimenti di calcio europei si giocano su SportJournal.gr!

Per saperne di più…

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.