MotoGP. Zarco delude, Bagnaia continua… L’apice e il fallimento del Gran Premio di Gran Bretagna

Dopo più di un mese di pausa estiva, i piloti sono tornati a Silverstone per alzare il trofeo vincente al Gran Premio di Gran Bretagna. L’onore è andato a Francesco Bagnaia che ha visto fluttuare il suo trofeo al penultimo giro della gara dominando per diversi giri prima di recuperare il vantaggio di gara su Maverick Vinales e finire sotto la bandiera della scacchiera al primo posto. Ecco i top ei flop del Gran Premio di Gran Bretagna, l’undicesima prova del motomondiale.

Superiore

Maverick Vinales

Lo spagnolo non ha smesso di brillare ultimamente. Con una splendida prestazione, il pilota Aprilia ha dimostrato di poter battere il compagno di squadra Aleix Espargaro, che ha concluso 2° nel mondiale con il secondo podio consecutivo. Il 27enne ha fatto anche meglio che al Gran Premio d’Olanda (3°) finendo 2° mentre lottava per la vittoria negli ultimi due giri della gara.

Francesco Bagnaia

Nuova salita per Bagnaia “Pecco”. Il pilota italiano continua a scalare la classifica grazie a questa seconda vittoria consecutiva. Vincitore in Olanda a fine giugno e quindi questa domenica a Silverstone, il Gran Premio è ripreso dopo cinque settimane di pausa estiva, “Pecco” Bagnaia è tornato in corsa per il titolo e sale al 3° posto, a 49 punti da Fabio Quartararo ( Yamaha ), è ancora il leader del campionato MotoGP.

ducati

I ragazzi in rosso sono tornati! Con una nuova vittoria per il suo cavallo Bagnaia e un podio per l’australiano Jack Miller, il marchio italiano torna in attività con la sua squadra ufficiale, che torna in classifica a squadre a soli due punti dall’Aprilia. Ancora una volta bisogna diffidare dell’azienda italiana in Austria dove può nuovamente fare un doppio podio.

pizzico

Giovanni Zarco

Il francese avrà sfortuna questa domenica quando sarà come al settimo cielo fino al 5° giro della gara. È stato il grande perdente questo fine settimana. Nonostante fosse partito dalla pole, il pilota Pramac era sulla buona strada per la sua prima vittoria in MotoGP, ma al giro 5 di 20 è caduto e si è ritirato. Questa omissione gli è costata molto perché il vincitore della gara Bagnaia lo ha superato nella classifica piloti, ma anche Enea Bastianini (Ducati-Gresini). “Puoi passare da eroe a zero in pochissimo tempoha reagito. Non voglio arrabbiarmi, ho ancora una sensazione interessante ed è bello continuare a puntare in alto. »

Fabio Quartararo

Per Quartararo, il campione in carica, la gara è stata resa più complicata dalle sanzioni. Punito per essere caduto contro Espargaro in Olanda, “Quarta” ha dovuto prendere una penalità “giro lungo”, una deviazione per prendere il circuito all’inizio della gara. Quando era al 2° posto dietro a Zarco, questo handicap lo ha visto scendere al 5° posto. Poi non è riuscito a difendere il suo grado. Ma una scelta sbagliata delle gomme potrebbe anche spiegare il calo del francese, che ha concluso 8° in gara e ha mantenuto un vantaggio di 22 punti sul rivale Aleix Espargaro.

Per Quartararo e Zarco è stata una gara da dimenticare. Prossime tappe il 21 agosto in Austria.

Riccarda Fallaci

"Imprenditore. Comunicatore pluripremiato. Scrittore. Specialista di social media. Appassionato praticante di zombie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.