Non abbiamo più bisogno di te, ha sentito Vacek dalla leadership boema. Gli interessati vengono dalla Repubblica Ceca e dall’estero, afferma il centrocampista

4 ore fa, 16.01.2022 13:45
Tomáš tveráček
foto: Bohemians Praga 1905
Lega ceca

Il trentaquattrenne centrocampista Kamil Vacek non si diverte dopo quindici anni nel calcio professionistico. Sebbene avesse un contratto con la Boemia nel 1905 alla fine di giugno, aveva sentito dalla direzione del club che non era più necessario. Tuttavia, non ha intenzione di smettere di giocare a calcio e ammette di avere già diversi candidati non solo della Repubblica Ceca.

“Sono venuto per l’allenatore Hašek, che ho già sperimentato allo Sparta. È in grado di preparare la squadra perfettamente tatticamente e fisicamente, il che è sempre spiacevole per gli avversari. So cosa ci si aspetta da lui e in genere mi piace la visione del club . Sotto di lui, la partita siamo andati avanti, ma il risultato ancora non è stato. Inoltre, con Chlumec non siamo arrivati ​​in coppa, siamo usciti e l’allenatore Hasek ha finito. È allora che è entrato l’allenatore Klusáček e subito ho iniziato sentire che potrei non essere il cavallo,“Alla luce dell’inizio del club da parte di un ex rappresentante, le cui parole sono state offerte dal sito web idnes.cz.

“Credevo ancora che la situazione si sarebbe rotta. Che sarei risalito più spesso ad aiutare i ragazzi. Ma sempre più sentivo la testa contro il muro. Alla fine ho fatto fatica a trovare le motivazioni. L’allenatore si è fermato parlando con me. Ho continuato a discutere di posizioni. Ero con il direttore sportivo, perché c’era ancora molta ambiguità. Ma poi è arrivata la sorpresa. Anche se il nostro accordo suonava diverso durante l’autunno, a cavallo dell’anno, lo sport il direttore, il signor Držmíšek, mi ha contattato con la notizia che non facevo più parte dell’Asso. Che le mie vacanze si sono prolungate e che posso trovare un nuovo lavoro”, continua per idnes.cz Vacek.

Sono già state fatte diverse offerte. “Ci sono state diverse telefonate, sia dalla Repubblica Ceca che dall’estero. Ma per ora dico la stessa cosa a tutti: devo lasciarmi passare tutto per la testa. Non è stato davvero facile per me assorbirlo Dovevo finire a Bohemka è così, perché lì mi piace, ho ancora un atteggiamento molto positivo nei confronti del club, l’atmosfera è sempre fantastica grazie ai tifosi e alla dirigenza più vicina al club, guidata dal signor Jakubowicz e suo figlio , trattandomi bene e bene, ecco perché mi dispiace per la situazione, ma a volte è così che va il calcio”. fornire un centrocampista con esperienza da Italia, Germania, Polonia, Israele o Danimarca per idnes.cz.

Fonte: idnes.cz

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.