Octopus Prague Hlubuček: alleato di Krejčíř e capo delle ferrovie slovacche indebitato

Dalle accuse della polizia emerge chiaramente che Aktuálně.cz accetta che il caso della compagnia di trasporti di Praga sia basato sull’ex vice sindaco Petr Hlubuček, che il tribunale ha mandato in custodia venerdì pomeriggio. Fu lui a garantire l’occupazione di diversi incarichi di rilievo nell’azienda da parte di persone che, secondo la polizia, sarebbero state coinvolte in gravi reati. Nel frattempo, Hlubuček è diventato presidente dello STAN a Praga.

Secondo la polizia, a parte il vicesindaco Petr Hlubuček, gli uomini d’affari Michal Redl e Pavel Kos erano all’inizio dell’intero caso. Furono loro a progettare un sistema attraverso il quale prelevavano denaro dalla compagnia di trasporti cittadina e dagli uomini d’affari associati a quella compagnia.

“Hanno formato un gruppo criminale organizzato incentrato su attività criminali consistenti nell’acquisizione illegale a lungo termine di fondi da entità che forniscono servizi e lavori di costruzione alle società di trasporto”, ha scritto la polizia nell’accusa.

Secondo gli investigatori, i membri del gruppo hanno ricoperto incarichi dirigenziali presso società di trasporto, il che ha consentito loro di controllare l’aggiudicazione degli appalti pubblici e l’adempimento degli appalti. Sono sostituiti da persone che si identificano pienamente con gli obiettivi del gruppo, ne diventano membri e seguono le istruzioni fornite da Redl o dalle sue persone.

Attualmente, l’ex direttore economico della compagnia di trasporti Matej Augustin e gli uomini d’affari Pavel Dovhomilj e Zakaria Nemrah sono tra i principali sospettati. Tuttavia, il gruppo ha parlato e ha utilizzato un altro imputato.

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.