Pioniere del movimento high-tech: è morto il famoso architetto Richard Rogers

Il: 19.12.2021 09:04

Il “Center Pompidou” di Parigi ha fatto conoscere Richard Rogers e il suo stile inconfondibile in tutto il mondo negli anni ’70. Il vincitore del Premio Pritzker è morto sabato sera all’età di 88 anni.

È morto il famoso architetto britannico Richard Rogers. Come riportato da diversi media, l’architetto è morto sabato notte all’età di 88 anni. Suo figlio Roo Rogers ha confermato la sua morte sul New York Times. La causa della morte è sconosciuta. Lascia la moglie e quattro figli.

Rogers è considerato uno degli architetti di maggior successo e influenti a livello mondiale. È nato il 23 luglio 1933 da una famiglia anglo-italiana nella città di Firenze, in Italia. La sua famiglia si trasferì in Inghilterra poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale.

Famoso per il suo stile inconfondibile negli anni ’70

È diventato famoso per i suoi design distintivi: ad esempio per il centro culturale tubolare “Center Pompidou”, che ha co-progettato con Renzo Piano negli anni Settanta – o la costruzione dell’enorme “Millennium Dome” a Londra, che sembra galleggiare come un’astronave aliena. È stato anche responsabile dell’edificio per uffici a Potsdamer Platz a Berlino e dell’edificio della Corte europea dei diritti dell’uomo a Strasburgo. Poco prima del suo 85esimo compleanno, ha completato la costruzione del “Three World Trade Center” – un grattacielo di 80 piani sul sito delle Torri Gemelle a New York.

Il “Centro Pompidou” di Parigi ha reso famoso Richard Rogers.

Immagine: AFP

È anche responsabile dei “Three World Trade Centers” di New York.

Immagine: dpa

Cavalieri – e il Premio Pritzker

Nel 1991 è stato nominato cavaliere. E nel 2007 ha ricevuto il Pritzker Prize, il massimo riconoscimento per l’architettura. La giuria ha elogiato la sua “interpretazione unica del fascino del movimento moderno per gli edifici come macchine”. Ha rivoluzionato i musei trasformando quello che un tempo era un monumento d’élite in un luogo popolare di scambio sociale e culturale che si intrecciava nel cuore della città. Rogers è stato uno dei pionieri dell’architettura high-tech, caratterizzata da una struttura in vetro e acciaio e tubazioni a vista.

Ma ha anche i suoi critici: secondo la BBC, includono il principe Carlo, che ha espresso il suo disgusto per i suoi progetti in diverse occasioni.

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.