Più del 50% delle offerte di lavoro relative al progetto Reus Espais Vius sono state occupate

Da marzo 2021, 64 datori di lavoro hanno contattato il Department of Business and Employment per scoprirlo

Oltre il 50% del lotto libero annesso al progetto Reus Espais Vius, avviato lo scorso marzo 2021, per rivitalizzare e rivitalizzare il centro commerciale raval di Sant Pere e Robuster che è già sede, o presto realizzerà, una nuova attività che incorpora criteri di sostenibilità e un triplo impatto sociale, economico e ambientale. Il consigliere per l’occupazione e le imprese del consiglio comunale di Reus, Carles Prats, ha tenuto una conferenza stampa questa mattina.

Delle 19 offerte di lavoro allegate al progetto, 2 attività hanno già aperto e 7 lo faranno presto. Altri due sono in trattative molto avanzate per l’assenza di formalizzazione del contratto di locazione.

Le due attività aperte sono ‘Fer Safareig’, un negozio di restauro di mobili aperto il 22 aprile, e ‘Origamis, arti i teràpia’, questo negozio di oggetti realizzati con tecniche orientali che ha aperto il 3 maggio.

Le sette attività che apriranno nel prossimo futuro sono centri estetici ed estetici che utilizzano prodotti ecocompatibili; attività di cucina sostenibile; caffetteria con prodotti ecologici ea KM 0; agenti immobiliari che includono criteri abitativi con criteri di sostenibilità; un’impresa di cucina italiana ecologica, sana e sostenibile; noleggio auto d’epoca e progetti che non sono stati definiti ma hanno già una sede riservata.

L’invito ha suscitato l’interesse di 64 datori di lavoro che avevano contattato il Dipartimento per le imprese e l’occupazione per conoscere il progetto Reus Espais Vius. Lo hanno fatto anche altri governi interessati a sviluppare progetti nei loro comuni. È il caso del Comune di Manresa; Consiglio comunale di Cambrils e il progetto Comunalitats de Valls, che hanno incontrato il governo di Reus.

Fino al 1 novembre 2022 è aperto il percorso di sovvenzione aperto dal consiglio, che ha una dotazione di 250.000 euro e finanzia fino al 50% degli investimenti con un limite di 20.000 euro. Tuttavia, dal consiglio viene offerto un servizio di consulenza e supporto per lo sviluppo del progetto.

Finora questo mese, 64 datori di lavoro hanno contattato il Dipartimento per le imprese e l’occupazione per conoscere il progetto Reus Espais Vius.

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.