Polemica Madrid-City: attacco a Modric, rigore netto…

La polemica sull’andata della semifinale di ritorno di Champions League tra Real Madrid e Manchester City è avvenuta subito dopo il 7° minuto della partita. Casemiro ha commesso un fallo su De Bruyne che è stato sanzionato da Orsato, ma senza rimproverare il centrocampista brasiliano. Mentre i giocatori del City circondavano in segno di protesta l’arbitro italiano, è scoppiata una colluttazione tra Laporte e Modric in cui il centrocampista cielo blu ha schiaffeggiato il croato. Orsato ha preso la decisione di Solomon e ha mostrato cartellini gialli a entrambi i giocatori.

Scudo/Bandiera di M. City

Se dà il rosso a Laporte non può dire nulla, ma poiché non c’era troppo potere, il VAR non poteva entrare ed è rimasto giallo. Modric ha affrontato Laporte, in uno scontro in cui due giocatori si sono affrontati, entrambi hanno dovuto essere rimproverati. L’unico errore dell’arbitro è stato non ammonire Casemiro”, ha commentato Iturralde González alla trasmissione in diretta di Carrusel Deportivo.Per me non è rosso, ma un giocatore non può comprare un biglietto e lasciare che l’arbitro commetta errori“, ha aggiunto l’arbitro statunitense e Cadena SER.

Lo schiaffo di Laporte su Modric potrebbe essere interpretato come un comportamento violentosecondo la regola 12 delle regole del calcio per tutte le competizioni: “Il giocatore che, senza lottare per il pallone, colpisce consapevolmente un avversario o altra persona sulla testa o sulla faccia con la mano o con il braccio, tale atto sarà considerato comportamento violento, a meno che il la forza utilizzata è insignificante”.

Celta-Granada precedente dall’ultimo campionato

Il VAR di solito non entra nel tipo di combattimenti che sono stati vissuti tra Laporte e Modric e ancor di più quando gli arbitri sono così vicini. Ma dal VOR possono entrare se interpretano che lo schiaffo del difensore del City al croato è stato un atto di aggressione e non di casualità.. Se si trattasse di aggressione, sarebbe un cartellino rosso per Laporte, uno dei quattro casi in cui questa tecnologia potrebbe intervenire. In Spagna si è visto l’intervento per questo tipo di set. L’anno scorso, Sánchez Martínez, un arbitro internazionale che funge da VAR nelle partite di Champions League, ha avvertito Díaz de Mera dello schiaffo di Oke nell’orecchio a Luis Milla, mentre quest’ultimo era a terra. Questo conta come aggressività, poiché uno schiaffo a Modric può essere interpretato. È raro che VAR entri in queste discussioni.

Rigore di Rúben Dias per Benzema ai supplementari (93′)

Rigore di Rúben Dias per Benzema (93').

Rigore di Rúben Dias per Benzema (93′).

Iturralde ha risuonato con l’azione che ha portato al massimo rigore che l’attaccante francese ha trasformato per il 3-1. “E’ un rigore molto chiaro”, ha detto Iturralde.

Possibile penalità per fallo di mano Cancelo non sanzionato (105′)

Pallamano Cancelo in area (105').

Pallamano Cancelo in area (105′).

“Queste sono mani che sono in una posizione naturale, non diventano grandi e arrivano inaspettatamente quindi non puoi spingerle. Non è punibile”, ha spiegato Iturralde.

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.