Putin “partecipa” alle elezioni italiane

Il leader del Partito Democratico Italiano (PD) Enrico Letta ha detto oggi che il presidente russo Vladimir Putin “prenderà parte” alle elezioni politiche italiane e spera in una vittoria del centrodestra domenica prossima.

“L’idea di cedere al ricatto di Putin è una follia”, ha detto Leta.

“Spero che le elezioni del 25 settembre siano un voto anche per questo e che il popolo italiano non voti per gli amici di Putin. Putin ha partecipato alle elezioni del 25 settembre e sarà il primo a vedere i risultati e cercherà di capire se è positivo o negativo per lui… Se vincerà la destra, Putin sarà il primo a festeggiare”, ha detto Leta.

“Tu sei qui o là, con Putin o con l’Europa. I diritti dell’Italia sono molto poco chiari su questo tema e questo è molto negativo per il nostro Paese perché l’Europa non diventerà oscura”, ha aggiunto il leader democratico.

Il primo ministro Mario Draghi ha detto la scorsa settimana che il segretario di Stato americano Anthony Blinken gli ha detto che non c’era un nome italiano nei rapporti dell’intelligence statunitense sui finanziamenti russi a partiti e politici stranieri.

Il rapporto, che afferma che dal 2014 la Russia ha donato più di 300 milioni di dollari a stranieri, funzionari e politici in più di 20 paesi, ha suscitato scalpore durante la campagna elettorale italiana. La Lega Matteo Salvini ha espresso più volte in passato ammirazione per il presidente russo Vladimir Putin, ma ha affermato di aver cambiato idea dopo l’invasione dell’Ucraina. Il leader di Forza Italia ed ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi era stato in precedenza amico di Putin. Mentre Berlusconi ha detto che l’Italia dovrebbe schierarsi con i suoi alleati occidentali sulle sanzioni contro la Russia, Salvini ha espresso riserve al riguardo.

Fonte: RES-MPE

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.