Questo fine settimana la comunità di Madrid porterà nel suo programma culturale musica antica e teatro d’avanguardia da tutto il mondo

Quella FIAS 2022 (Festival Internazionale delle Arti Sacre della Comunità di Madrid), organizzato dal Ministero della Cultura, del Turismo e dello Sport, offrirà concerti gratuiti nei suoi ultimi fine settimana come Per il classicismo… e così via, che mostra l’evoluzione del quartetto d’archi classico dalle sue origini nel 18° secolo allo scoppio dei primi romantici nella prima metà del 19° secolo. Il programma si svolgerà sabato alle 13:30 presso la Chiesa del Convento di Santa María de El Paular.

Dall’altro il gruppo Exordium Musicae, diretto dal violinista David Santacecilia, ripristinerà le due opere sacre di José de San Juan (1685-ca. 1747) nella Cappella del Palazzo Reale, sabato alle 19:30. E nella Chiesa del Convento dell’Incarnazione Reale si svolgerà il recital Nella musica italiana, Castiglia nei testi. Opere e concerti al palazzo di Filippo Vcon il soprano Jone Martínez e il gruppo strumentale Il Fervore (domenica, 19.00).

A seguire, la Germania Aquiloni di carta proporranno un programma musicale sulla Guerra dei Trent’anni tedesca presso la Chiesa di San Marcos (venerdì, 20:30); presso la Chiesa Parrocchiale di Santísima Trinidad a Collado Villalba si ascolterà una proposta tra jazz e musica bachiana dell’Harmonica Baroque Ensemble (venerdì, 20:00); e il Centro Regionale Umanitario Sierra Norte, a La Cabrera, ospiterà con un’eco l’artista brasiliana Sessa Caetano Veloso o Leonard Cohen nel suo progetto Grandezza (Sabato, 20:00).

Dal canto suo, il festival Teatros del Canal intorno alle arti performative più all’avanguardia collegamento del canale, presenterà Centauro (venerdì, sabato e domenica), uno spettacolo creato dal coreografo, ballerino e regista svedese Pontus Karl Johan Lidberg per il Danish Dance Theatre, esplora le conseguenze dell’intelligenza artificiale (AI) e il potere della tecnologia umana attraverso ballerini basati sul movimento che interpretano le coreografie create da un programma di intelligenza artificiale basato su più set di dati e, allo stesso tempo, interagiscono con essi tramite voce e testo. In quanto tale, ogni performance è unica e imprevedibile.

Un’altra proposta di questo ciclo unico è Mercoledì! 008 (sabato e domenica), un’opera creata direttamente, attraverso l’improvvisazione, per la quale l’artista cileno Nicolás Jaar fornisce la musica; La coreografa, artista e ballerina messicana Stéphanie Janaina, la ballerina e la grafica e artista iraniana Maziyar Pahlvan hanno creato testi e immagini.

Inoltre ci sarà un doppio programma (fino a domenica) con ecumenismo e giocatore. Il primo lavoro è una produzione dell’Istituto spagnolo Stocos che combina danza e musica per riflettere il posto dell’individuo nel mondo con i suoi sensi estesi attraverso la tecnologia; mentre il secondo, creato da Christine Bonansea in collaborazione con un team di artisti multimediali, combina arte e intelligenza artificiale e presenta scene tra cui un sensore robotico Lasermice, corpi, musica elettronica, immagini 3D digital dreamscape, video Mappatura e progettazione illuminotecnica.

Allo stesso modo, le mostre rimarranno aperte nei corridoi, negli studi e nel foyer dei Teatro del Canal. macchina misticacon 22 installazioni che permetteranno ai visitatori, ad esempio, di assistere alla creazione di una partitura per pianoforte in base al proprio stato emotivo, con opere Come se fossimo ciechi di Véronique Béland Canada, o un Alleluia trasmesso da Leonard Cohen alterato dalla presenza pubblica nell’opera Ho sentito che c’è un accordo segretoanche dal collettivo canadese tous les jours.

Al di fuori del festival, offrirà il Real Coliseo Carlos III al San Lorenzo de El Escorial la gioia di un sognodi Paula Portilla (domenica, 12:30), proposta teatrale per la prima infanzia dalla compagnia come Teatro per viaggiare nella pittura Giardino del piacere mondano, di Bosch. E al Centro Culturale Paco Rabal, il regista Javier Hernández-Simón presenta un adattamento di I Santi Innocentidi Miguel Delibes (sabato, 20:00).

Programmazione della mostra

Da parte sua, lo spazio espositivo della Comunità di Madrid ospita spettacoli dedicati all’artista, ballerino e coreografo de La Ribot (La Ribot. scala umana, Sala Alcala 31, fino al 3 aprile); al fotografo Vari Caramés (Varietà Carames. Qualcosa, niente, sempreSala Canal de Isabel II, fino al 24 aprile), e la storia della moda a Madrid dal dopoguerra agli anni ’70, attraverso un viaggio attraverso universi diversi, dai laboratori di cucito alle passerelle, passando per il cinema e la stampa come riflesso della società in trasformazione (A Madrid. Storia della moda, 1940-1970Sala El guila, fino al 22 maggio).

Dono del Palazzo di Juan de Goyeneche Farmacie e farmacie a Nuevo Baztán di Juan de Goyeneche 1710-1735un tour delle cure farmaceutiche e dei farmaci superflui nel piccolo cortile che circonda i residenti del Palacio de Nuevo Baztán (fino al 12 giugno).

Inoltre, il Museo Centro de Arte Dos de Mayo della Comunità di Madrid-CA2M presenta i primi due esempi della sua stagione espositiva: Specchio e Regno / Ornamento e Paesedi lvaro Perdices (fino al 21 agosto), e Tattiche sintattiche, di Diego Bianchi (fino al 15 maggio). E la mostra Young Art Room (fino al 2 maggio), uno dei progetti vincitori del bando XIII edizione Il Commissario vuoleimpegnata in un nuovo modello curatoriale, facilitando l’accesso al mondo professionale per i giovani curatori.

venerdì 1 aprile

Ecumenismo + giocatore

Instituto Stocos + Cristine Bonansea

Fino al 3 aprile – 18:30 – Sala Negra – Teatros del Canal. MADRID

Centauro

Teatro di danza danese

Fino al 3 aprile – 20:30 – Sala Rossa – Teatros del Canal. MADRID

Notte – devozione

Aquiloni di carta

Festival Internazionale delle Arti Sacre della Comunità di Madrid, FIAS 2022

20:30 – Chiesa di San Marco. MADRID

Ensemble di armoniche barocche

Ensemble di armoniche barocche

Festival Internazionale delle Arti Sacre della Comunità di Madrid, FIAS 2022

20.00 – Parrocchia della Santissima Trinità. KOLADO VILLALBA

Corri, corri, ti mangio

Juan Malabar

18:00 – Centro Culturale Paco Rabal. MADRID

il sabato 2 aprile

¡Miercole! Stephanie Janaina e Nicolas Jaar

Mercoledì! 008 Futuro

Fino al 3 aprile – 21:30 – Sala Verde – Teatros del Canal. MADRID

Fino al classicismo… E così via!

Quartetto proteico

Festival Internazionale delle Arti Sacre della Comunità di Madrid, FIAS 2022

13:30 – Chiesa del Convento di Santa María de El Paular. acquaforte

Presentato in anteprima in tempi moderni – Requiem. Giuseppe di San Giovanni (1685 – 1747)

strumenti musicali

Festival Internazionale delle Arti Sacre della Comunità di Madrid, FIAS 2022

19:30 – Cappella del Palazzo Reale di Madrid. MADRID

Grandezza

sesa

Festival Internazionale delle Arti Sacre della Comunità di Madrid, FIAS 2022

20:00 – Centro umanitario Sierra Norte. KABRERA

Sporco

Barbara Mestanza

20:00 – Commedia Corral. ALCALA DE HENARES

santi innocenti

Produzione CG

20:00 – Centro Culturale Paco Rabal. MADRID

settimana 3 aprile

Nella musica italiana, Castiglia nei testi. Opera e concerti al palazzo di Felipe V

Jone Martínez + Spirito

Festival Internazionale delle Arti Sacre della Comunità di Madrid, FIAS 2022

19:00 – Chiesa del Monastero Reale dell’Incarnazione. MADRID

la gioia di un sogno

Laura Szwarc – come Teatro

12:30 – Colosseo Reale Carlos III. SAN LORENZO DI EL ESCORIAL

MUSEI E MOSTRE

La Ribot. scala umana

Fino al 3 aprile 2022 – Alcala Room 31 Comunità di Madrid. MADRID

Varietà Carames. Qualcosa, niente, sempre

Fino al 24 aprile 2022 – Sala Canal de Isabel II della Comunità di Madrid. MADRID

Specchio e Regno. Ornamento e paese. Alvaro uccelli della giungla

Fino al 21 agosto 2022 – Art Center 2 de Mayo. MOSTOLA

Fino al 2 maggio 2022 – Madrid Community Center for Young Arts. MADRID

Tattiche sintattiche. Diego Bianche

Fino al 15 maggio 2022 – Art Center 2 de Mayo. MOSTOLA

A Madrid. Storia della moda, (1940 – 1970)

Fino al 22 maggio 2022 – Sala El guila della Comunità di Madrid. MADRID

Farmacisti e farmacisti a Nuevo Baztán di Juan de Goyeneche (1710-1735)

Fino al 12 giugno 2022 – Centro di Interpretazione Nuevo Baztán. NUOVO BAZTAN

Mostra delle macchine mistiche – Canal Connect 2022

Fino al 17 aprile 2022 – Varie sedi – Teatri del Canal

In Scopri. Opere in primo piano dalla galleria Howard Greenberg

Fino al 24 luglio 2022 – Sala Mateo Inurria – Fondazione Canale. MADRID

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.