Relazione in Italia sul progetto cubano del Codice della Famiglia

Roma, 4 apr (Prensa Latina) Il Progetto Codice della Famiglia Cubana è il tema centrale del convegno presentato qui oggi da Leonardo Pérez Gallardo, professore alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università dell’Avana.

L’Ambasciatore di Cuba in Italia, Mirta Granda, ha condotto un colloquio al quale hanno partecipato cubani residenti nel Paese e italiani di vari settori, tra cui il Professore di Diritto Civile all’Università di Roma “La Sapienza” Vincenzo Barba.

Pérez Gallardo ha spiegato esaurientemente la necessità di elaborare un nuovo codice, più recente e più avanzato rispetto al codice precedente, in vigore dal 1975, approvato anche dopo consultazioni nazionali nel 1974.

Nella sua presentazione, il professore del Dipartimento di Diritto Civile e di Famiglia, Facoltà di Giurisprudenza, UH ha fatto valere anche il suo status di membro del comitato di progettazione che viene proposto nel sondaggio di opinione.

Il Codice della Famiglia, che attualmente non è governato dall’ordine sociale, è una pietra miliare significativa nel diritto cubano e ha ispirato il codice civile dell’America centrale, ha affermato, spiegando che è stato concepito in una società che cerca essenzialmente l’uguaglianza, formale e materiale, tra uomini e donne.

Da un punto di vista medico, ha detto, nel 1990 abbiamo pensato alla necessità di un intervento chirurgico ad accesso minimo secondo il Codice della Famiglia del 1975 e infine abbiamo operato a cuore aperto.

Pertanto, le novità dell’attuale progetto inclusivo si adattano agli accordi internazionali di cui Cuba è parte e che applicano, dal punto di vista giuridico, il principio di pluralità familiare riconosciuto nell’articolo 81 della Costituzione della Repubblica del 2019, tra altre questioni rilevanti. .

Successivamente, il professore discute ogni bozza di titolo, prima di passare a un vivace dialogo con i partecipanti all’incontro in cui risponde alle domande e ascolta i commenti.

auto/fgg

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.